Traversata da Dagro alla Capanna Quarnei | Escursionismo alpino | Cima di Gana Bianca | Club Alpino Svizzero CAS

Avviso importante per gli appassionati di sport di montagna

Obbligo di certificato Covid nei rifugi di montagna

A partire dal 13 settembre 2021, un certificato Covid valido dovrà essere presentato in tutti i rifugi custoditi per il pernottamento e il consumo all'interno dello stabile.

Disclaimer

Percorrere itinerari alpini esige una buona condizione, una preparazione seria e conoscenze tecniche nell’ambito dello sport di montagna. Chi percorre un itinerario descritto lo fa sotto la propria responsabilità. Per frequentare in sicurezza la montagna il CAS consiglia una formazione acquisita sotto la guida di esperti. Tutti i contenuti del Portale escursionistico del CAS sono presentati con la massima accuratezza. Il Club Alpino Svizzero CAS e gli autori non possono garantire però in alcun modo sull’attualità, la correttezza e la completezza delle informazioni messe a disposizione. Procedimenti di qualsiasi tipo contro il CAS o gli autori sono esclusi.

Traversata da Dagro alla Capanna Quarnei (Via normale) Cima di Gana Bianca 2842 m

  • Difficoltà
    T4-
  • Salita
    7:30 h, 1550 m
  • Discesa
    850 m

Gane bianche e rosse

Il collegamento più breve e rapido tra Dagro e la Capanna Quarnei è il comodo «Sentiero dei Monti» sopra Monda e Vipéra. Più in alto, per lo più ai margini del bosco, si snoda anche il «Sentiero degli Alpi», sopra l’Alpe di Cióu e Prato di Cüm. Entrambi sono ben segnalati e offrono una bella vista sulla Val Malvaglia, la valle laterale più grande della Valle di Blenio. Ma esiste anche una terza variante, che fa il giro «esterno» per entrare in Val Malvaglia, passando a ovest della Cima di Piancabella, sotto la Cima di Gana Rossa, sulla Cima di Gana Bianca e, infine, sopra le Gane di Terra Rossa fino alla Capanna Quarnei. Una «gana» (o «ganna») è un’area di caduta massi con grandi blocchi o detriti grossolani. Ed è proprio così: tra il Piano del Simano e il Piano dell’Alpe, bisogna mantenere costantemente l’equilibrio su pietre che pesano come macigni.

Descrizione dell'itinerario

Dagro – Capanna Prou

Dalla stazione della filovia di Dagro (ca. 1 410 m), un comodo sentiero si snoda verso la Cascina di Dagro (1 617 m) passando da Pianzei. Si prosegue sul sentiero segnalato verso i margini del bosco dell’Alpe di Prou (2 015 m, capanna aperta non custodita).

Capanna Prou – Alpe Pièi

Da Prou si continua in direzione nord-ovest su un sentiero d’alta montagna apparentemente pianeggiante, ma in realtà caratterizzato da qualche saliscendi, verso Stabiói (2 020 m), dove si imbocca la via superiore e si prosegue fino a Lavill (2 023 m). Anche qui si sceglie il sentiero più alto, che attraversa i pascoli di pecore di Grüssett e alcuni ruscelli per raggiungere la cupola dell’Alpe Pièi (2 246 m).

Alpe Pièi – Cima di Gana Bianca – Laghetto dei Corti

Dall’Alpe Pièi, si segue il ruscello fino a 2 300 m, lo si attraversa e, in direzione est, si arriva su una terrazza con vari ometti di pietra. Passando dal margine orientale del fronte detritico, ci si addentra ora nella valle. Qui vale la pena cercare zolle erbose tra detriti a tratti impegnativi (più numerose di quanto non faccia supporre la cartina). Adesso si va nella valle che digrada dalla sella tra la Cima di Gana Bianca e il P. 2820. Salendo per la vallata, si continua attraversando pendii detritici piuttosto esposti con gradini di roccia, alla volta della sopraccitata sella a circa 2 780 m; passando dalla cresta sud-orientale, caratterizzata da massi, ma facile, in dieci minuti si raggiunge la vetta della Cima di Gana Bianca (2 843 m), dalla quale si torna nella sella. Ora si prosegue verso est seguendo le indicazioni e passando da terreni oltremodo pietrosi, che alcuni paragonerebbero a un «deserto roccioso». Un ripido canale richiede una certa attenzione, qua e là è necessario aiutarsi con le mani. A partire da circa 2 600 m, il terreno si fa più facile, ma continua a essere costituito da blocchi e detriti grossolani. Dopo aver superato l’ultimo pronunciato bastione roccioso a 2 530 m, ci si rivolge a nord-est. Su terreni esposti, si attraversano le Gane di Terra Rossa. Poco prima del P. 2345, si incontrano finalmente dei prati e si scende al Laghetto dei Corti (2 181 m).

Laghetto dei Corti – Capanna Quarnei

Dal Laghetto dei Corti, il «Sentiero degli Alpi» (segnalato) porta all’Alpe di Quarnei (2 046 m). Qui, passando sopra un ponte, si supera l’Orino e, in direzione sud, attraversando pascoli aperti, si arriva alla Capanna Quarnei (2 109 m), in posizione magnifica.

Informazioni complementari

Punto di partenza

Dagro (1410 m)

Dalla fermata di Malvaglia/Filovia alla vicina stazione a valle della filovia che porta a Dagro www.filoviamalvaglia.ch. La stazione a monte si trova un po’ sopra il centro abitato di Dagro, a 1410 m, e propone anche un ristoro (Ristoro Sass Malt, www.sassmalt.ch ).

Punto d`arrivo
Tempo

Dagro – Capanna Prou 2 ore

Capanna Prou – Cima di Gana Bianca 3 ore 30 min.

Cima di Gana Bianca – Capanna Quarnei 2 ore

Difficoltà / Materiale

Non ci sono vere difficoltà tecniche, le mani vanno usate al massimo un paio di volte in discesa (tra 2 750 m e 2 650 m). Tuttavia, il tour si articola a lungo su detriti e massi, quindi richiede un passo sicuro e caviglie stabili. Chi non è abituato a terreni simili avrà bisogno di ancora più tempo per un itinerario che dura già svariate ore. E se ne ricorderà a lungo. In caso di nebbia o scarsa visibilità, l’orientamento dall’Alpe Pièi oltre la vetta e giù fino al Laghetto dei Corti è oltremodo difficoltoso (nonostante alcune marcature nell’area delle Gane di Terra Rossa).

Punto di passaggio

Capanna Prou (2015 m)

Capanna non custodita sempre aperta, con circa 15 posti.

Rifugio Lavill (2023 m)

Rifugio con 10 posti letto non custodito ed normalmente aperto da maggio a ottobre.

Autore

Marco Volken

Marco Volken è fotografo e giornalista alpino freelance. Ha redatto ovvero contribuito a redigere numerosi volumi sull’arco alpino, tra cui libri illustrati, saggi, guide alle capanne, guide escursionistiche, guide del CAS, guide di sciescursionismo e di alpinismo.

Il nostro consiglio

Locarno-Lugano - 1:50'000

Landeskarten

Locarno-Lugano - 1:50'000

Prezzo CHF 25,00
Prezzo per i soci CHF 22,50
Primo soccorso

Ausbildung

Primo soccorso

Prezzo CHF 36,00
Prezzo per i soci CHF 29,00
Tourenportal Jahres-Abo

Tourenportal Abonnemente

Tourenportal Jahres-Abo

Prezzo CHF 42,00
Bergwandern von Hütte zu Hütte

Hütten

Bergwandern von Hütte zu Hütte

Prezzo CHF 49,00
Prezzo per i soci CHF 39,00
Familienausflüge zu SAC-Hütten

Hütten

Familienausflüge zu SAC-Hütten

Prezzo CHF 49,00
Prezzo per i soci CHF 39,00
SAC-Thermosflasche 0.5l

Outdoor

SAC-Thermosflasche 0.5l

Prezzo CHF 49,00
Prezzo per i soci CHF 43,00
Alpinwandern von Hütte zu Hütte

Hütten

Alpinwandern von Hütte zu Hütte

Prezzo CHF 49,00
Prezzo per i soci CHF 39,00
Feedback