6,180 tonnellate di carta

A proposito dell’Alpenfolio in «Le Alpi» 9/2014

L’Alpenfolio dell’edizione di settembre mi ha stupito. E ho cercato di capire come sia stato possibile che ben 16 pagine del periodico sociale del CAS siano state dedicate a un tema che molto probabilmente non riguarda la maggioranza. Per la stampa dell’Alpenfolio sono state utilizzate 6108 tonnellate di carta. Non è mia intenzione commentare il lavoro di David Petrig. L’arte è una questione di opinioni. Sono prefettamente consapevole che è impossibile soddisfare sempre i gusti e gli interessi di tutti. E neppure si tratta di mettere generalmente in discussione i contributi culturali o artistici.

Qui, si tratta di proporzionalità. L’unico aspetto positivo è che si è cercato di reagire a un’altra critica precedente e, quantomeno, si è fatto qualcosa nell’ambito di una collaborazione.

Feedback