Condizioni atmos­feriche determinanti La statistica dei per­nottamenti nelle capanne CAS nel 2012

Nel 2012, pernottamenti e cifra d’affari delle capanne hanno registrato un calo, mentre gli investimenti sono raddoppiati rispetto a una media pluriennale.

Appena 310 000 pernottamenti nelle 152 capanne CAS durante il 2012: significa un calo di circa l’8% rispetto all’anno precedente. Per la prima volta dal 2006 si contano meno di 320 000 soggiorni. Se da un canto i quantitativi di neve lasciavano presagire una stagione invernale e sciescursionistica straordinariamente lunga, il tempo si è rivelato tutt’altro che stabile: fronti freddi si sono alternati a periodi caldi, e il periodo pasquale è stato coperto e umido. Non stupisce quindi che, dal novembre 2011 all’aprile 2012, i pernottamenti siano calati di oltre il 20%, attestandosi a circa 68 000.

 

Più inverno che estate

Anche l’inizio della stagione estiva è stato umido, nuvoloso e freddo. Per i periodi caldi prolungati si è dovuto attendere agosto, ma già a inizio settembre una robusta corrente polare poneva fine all’estate. Ciò nonostante, le capanne se la sono cavata a buon mercato: i circa 242 000 pernottamenti rappresentano il 3,8% in meno rispetto al 2011.

I cali invernali ed estivi hanno toccato tutte le regioni, con l’eccezione delle capanne dell’Oberland bernese che, nella stagione estiva, hanno registrato un aumento dei soggiorni pari a circa il 5%.

La cifra d’affari dovuta ai pernottamenti ammonta a circa 6,9 milioni di franchi (–8%); quella delle consumazioni a 18,5 milioni (–4,5%). Le conseguenti devoluzioni al fondo centrale per le capanne ammonta a soli 1,5 milioni di franchi (–7%).

 

13 milioni in progetti edilizi

Gli investimenti effettuati nella costruzione e manutenzione di capanne hanno raggiunto un valore record: nel rinnovamento delle capanne del CAS sono stati spesi 13,2 milioni di franchi. Nel 2011, tale cifra ammontava a 3,8 milioni. Gli investimenti dipendono ampiamente dalle priorità delle sezioni e soggiacciono naturalmente a forti oscillazioni. In media, durante gli ultimi cinque anni sono stati investiti circa 6 milioni l’anno, cifra che si avvicina moltissimo all’obiettivo di un volume di investimenti pari al 3% del totale della somma assicurativa degli edifici, ammontante a circa 230 milioni. In totale sono stati realizzati cinque progetti di costruzione (Claridenhütte, Domhütte, Planurahütte, Treschhütte e Cabane de Tracuit), nonché 16 azioni di manutenzione.

Capanne CAS: le top ten

Capanna 2011 2012

Monte Rosa 11202 8227

Dix 7934 7965

Britannia 8115 6861

Konkordia 6909 6720

Lämmeren 7356 6436

Vignettes 6735 5949

Finsteraarhorn 5432 5636

Trient 6382 5538

Terri 5539 5138

Tracuit 4952 5103

Feedback