Condizioni difficili alla Bocchetta d’Aurona | Club Alpino Svizzero CAS

Condizioni difficili alla Bocchetta d’Aurona

In merito all’articolo Far West al confine meridionale in «Le Alpi» 10/2017

La scorsa estate, assieme a una collega, ho camminato dal passo della Novena al Sempione. L’ultima tappa, dall’Alpe Veglia alla Bocchetta d’Aurona, l’abbiamo purtroppo dovuta superare con pessime condizioni di visibilità. Le marcature portano solo proprio fino al ghiacciaio e sono completamente assenti risalendolo. Né ve ne sono sulle pareti rocciose al di sopra di esso (grandi punti rossi o blu e bianchi). In considerazione dell’assenza di marcature e della cattiva visibilità abbiamo dovuto optare per un passaggio alternativo attraverso la Forca d’Aurona. Inoltre, il ghiacciaio è ampiamente rinvenuto già a inizio estate, per cui sono senz’altro raccomandabili ramponi e piccozza.

Feedback