Conservare la semplicità

Siamo affezionati frequentatori delle capanne CAS, d’estate in bicicletta e d’inverno con le ciaspole. La semplicità di questi alloggi nel mondo montano dovrebbe essere conservata: è infatti ciò che molti amanti della natura apprezzano particolarmente. Il tutto dovrebbe anche rimanere a portata delle famiglie: e molte di esse non potrebbero permettersi dei prezzi più elevati.

In nessun caso agli ospiti delle capanne occorre più comunicazione elettronica, anche se oggigiorno praticamente tutti si portano in tasca un minicomputer nel telefonino. Nelle nostre splendide montagne dovremmo godere la natura e gli animali selvatici, lasciandoci alle spalle lo stress quotidiano. Le capanne del CAS non devono diventare alberghi: cosa ne sarebbe della magia della capanna?

Feedback