Danielle e François Nicole:alto livello pur avendo figli

Appassionati di arrampicata, Danielle e François Nicole non riescono a immaginare la loro vita lontani dalla roccia. L’arrivo delle figlie Lou-Anne e Romane, oggi 13 e 12 anni, non ha affatto frenato la loro passioone. Gestire vita di famiglia e allenamento sportivo richiede un po’ di immaginazione e di organizzazione. «Incinta, ho arrampicato fino al settimo mese. Tre mesi dopo i parti, ho progressivamente ripreso l’allenamento», ricorda Danielle. «Da piccole, le figlie giocavano nel loro parco ai piedi delle falesie, mentre noi arrampicavamo. Hanno ben presto preso gusto alla vita all’aria aperta, arrampicandosi e costruendo capanne. Capita persino che ripassino le lezioni tra le rocce. Per loro i luoghi d’arrampicata sono sempre stati una magnifica residenza secondaria.»

Per mantenere un ottimo livello e flirtare con le massime difficoltà, i Nicole praticano spesso l’arrampicata ognuno per conto suo, alternativamente. In questo lasso di tempo, l’altro coniuge si occupa di casa e famiglia. Ognuno cerca di organizzarsi in modo da riuscire ad arrampicare e allenarsi se possibile una volta alla settimana, oltre al week-end. «Il lunedì sera Danielle fa danza, attività assai complementare all’arrampicata, e giovedì va a scalare», racconta François. «Quanto a me, cerco di concedermi una sessione di blocchi o di pannelli d’arrampicata al mercoledì sera. Il week-end è dedicato all’arrampicata per l’intera famiglia. Cominciamo ad arrampicare anche in tandem con le figlie, cosa che a loro piace molto. Anche se a volte è complicato, abbiamo scelto di continuare a vivere la nostra passione insieme alle figlie. Può forse sembrare un po’ monomaniaco, ma ci ha permesso di viaggiare molto e di scoprire insieme alle ragazze luoghi magnifici, oltre a fare piacevoli conoscenze.»

Feedback