Di blocco in via

La primavera ha introdotto un paio di nuove 8b nell’arrampicata sportiva.

Tra i blocchi

Al termine della stagione del bouldering, i «blocchisti» elvetici hanno compiuto ancora alcuni exploit. Nils Favre (24), di Martigny, ha trascorso in febbraio e marzo un paio di settimane alle Canarie, portandosi a casa alcune conquiste: Mujer Completa sit, Juega Juega, El Femur e le prime di Rumba e Les vents contraires (tutte Fb 8b).

Il ticinese Giuliano Cameroni (17) ha arrampicato in febbraio Big Paw – valutando dal canto suo il problema di Chironico altrimenti considerato 8c come Fb 8b+. A Wassen ha inoltre percorso Sur le Fil (Fb 8b+).

Sempre in febbraio, Samuel Ometz (19), di Fully, ha percorso relativamente in fretta Santoku a Bodio e si è assicurato la seconda ripetizione di La Rose d’Eliot a Branson (entrambe Fb 8b).

Suo fratello Baptiste Ometz (17) ha avuto ragione di New Base Line (Fb 8b+) nel Magic Wood e di The Dagger (Fb 8b) a Cresciano e ha ripetuto Sur le Fil (Fb 8b+) e Sur droite (Fb 8b) a Wassen.

Martin Keller1(37), di Siebnen, ha compiuto altri passi difficili a Osogna I Portici (Fb 8a+), mentre la lucernese Tabea Schwab2 (31) ha eseguito Confessions of a Crap Artist (Fb 7c) a Chironico e lo zurighese David Tomlinson ha staccato Xavier’s Roof (Fb 8a) di Bishop.

A fine marzo, nel Magic Wood,

Nico Secomandi, di Coira, ha poi arrampicato Natural Ites (Fb 8a). A fine marzo, infine, Fred Nicole ha percorso Arzak (8b/8c) nella Murgtal.

Alle corde

A marzo è poi iniziata anche la stagione delle corde, e Chris Frick (45) ha percorso i ripidi 12 metri della Hard­way (8b), al Petit Capucin (Gorges du Court).

Andy Winterleitner (26), di Buetigen, ha dal canto suo arrampicato La Faim m’étreint a St. Loup e Die Hard a Harder (entrambe 8b+).

Ancora a fine marzo, con Flotter 10 (8b), nell’Erotisches Karussell, Stephan Schibli3 (43), di Cham, ha iscritto una nuova prima.

Una novità è pure riuscita a Dimitri Vogt con Alter Adam (8b+) a Festi – che ha poi percorso anche Die Hard (8b+) a Harder.

A Chulilla, in Spagna, lo zurighese Matthias Trottmann (40) ha scalato a vista alcune 8a, tra cui Entre dos Caminos, Tequila Sunrise e Agente Naranja.

Ancora in Spagna, a Terradets,

Marcel Stierli4 (30), di Sachseln, ha pure concluso a vista Pomplemouse Rose (8a).

In parete

Il 22 aprile, Daniel Arnold5ha posato una nuova pietra miliare nell’alpinismo di punta: l’urano ha infatti percorso la via Schmidt nella nord del Cervino un un’ora e 46 minuti, battendo cosí il primato di Ueli Steck, che nel 2009 aveva impiegato dieci minuti in piú.

Feedback