Diventa l’occhio degli scienziati!

Questa estate, gli scienziati delle reti di monitoraggio GLAMOS e PERMOS e gli archeologi vallesani potranno contare sulle nostre osservazioni grazie alla scienza partecipativa. Una prima campagna lanciata in giugno permette a escursionisti e alpinisti di condividere, grazie all’app MountaiNow, le loro osservazioni legate alle conseguenze del cambiamento climatico sui ghiacciai e il permafrost. Paesaggio, franamenti, scioglimento del ghiaccio, altezza della neve, seracchi pericolanti, valanghe di ghiaccio o laghi glaciali, sono tutte osservazioni che ognuno potrà comunicare con l’app in qualsiasi momento, preferibilmente dalle regioni seguenti: Grosser Aletschgletscher, Glacier d’Orny, Glacier du Trient, Glacier de Zinal e Vadret da Morteratsch/Diavolezza. La campagna è cofinanziata da MeteoSvizzera nel quadro del Global Climate Observing System (GCOS).

Nella sua scia, anche l’Ufficio cantonale di archeologia del Vallese è in procinto di lanciare una campagna analoga con l’app IceWatcher, che permetterà a escursionisti e alpinisti di comunicare agli esperti eventuali ritrovamenti archeologici legati allo scioglimento dei ghiacci. Le zone di osservazione saranno inizialmente limitate al Vallese, ma potrebbero estendersi in seguito ad altre regioni. Per informazioni: www.mountainow.net/it e www.vs.ch/web/archeologie/archeologie-glaciaire

Feedback