Dove sono le donne forti? | Club Alpino Svizzero CAS

Dove sono le donne forti?

In merito all’articolo «Parità ai vertici», in «Le Alpi» 06/2017

Come è possibile che un articolo con questo titolo non citi neppure un singolo esempio di una donna nelle vesti del partner più forte in montagna? È chiaro, vi sono molti uomini appassionati di montagna con compagne meno esperte, mentre è meno frequente il contrario. Ma proprio sotto questo titolo mi sarei aspettata una maggiore attenzione quanto al ruolo dei generi. Un esempio nel quale è la donna ad essere la montanara accanita e l’uomo deve in qualche modo far fronte. Secondo me, con simili disparità caratterizziamo maggiormente l’immagine della donna debole, lenta e godereccia a confronto con l’uomo forte, ambizioso ed egoista. Non è equo, né rispecchia la realtà. E non aiuta la donna sportiva e appassionata di montagna a trovare quei modelli di donne che possono seguire totalmente e attivamente la loro passione. L’egoistico «correre in montagna» giustifica secondo me piuttosto l’uomo, poiché per l’uomo è più legittimo essere egoista e pensare alle proprie cose che non per la donna. Che – appunto – dovrebbe essere sociale e premurosa...

Feedback