Gare di sci estive nella primaverile Scienza e storia

Il 10 giugno 1923 si disputarono i 42 km della corsa per pattuglie dallo Jung­fraujoch al Grimsel, via Grünhornlücke, Rotloch e Oberaarjoch. La Coppa della Jungfrau andò alla pattuglia di Zermatt, che impiegò 5 ore, 17 minuti e 45 secondi. Questa gara, cui fa riferimento la pubblicità dell’annuario della Federazione svizzera di sci, era solo una delle attrazioni proposte sullo Jungfrau­joch. Dal 1919 al 1962, con l’eccezione dei primi due anni della Seconda guerra mondiale, tra il Mönch e la Jungfrau le gare di sci estive si disputavano con scadenze annuali. La prima corsa in quello scenario alpino d’alta quota risale addirittura al 28 giugno 1914. E nel 1924, squadre di tre sciatori in cordata passavano per la prima volta tra le porte di uno slalom: una miscela di esercitazione militare e divertimento sportivo che fu all’origine di tensioni e cadute tra gli attori e di stupore e risate tra gli spettatori. Nell’epoca dello scialpinismo di competizione è tuttavia rimasto ben poco da rivivere di quella maratona sciistica dalla Jungfrau al Grimsel – con o senza neve primaverile!

Feedback