«Ho paura dell’altezza» | Club Alpino Svizzero CAS

«Ho paura dell’altezza» I 9 punti chiave di Nadja Pfister

Cosa mi motiva? Quando arrampicare è stupido? Nella nostra rubrica «Profili» presentiamo arrampicatrici e arrampicatori svizzeri. Questa volta: Nadja Pfister di Ostermundigen.

Nome:Nadja Pfister

Data di nascita:2.6.1993

Domicilio: Ostermundigen, Berna

Professione: fisioterapista

Arrampica da: 18 anni

Il sito di arrampicata prediletto

Quello di casa, Lehn, con le sue arrampicate variate e impegnative. Siccome mi piacciono le vie di resistenza leggermente strapiombanti: Voralpsee. E Rawyl.

La disciplina preferita

L’arrampicata sportiva, a volte il bouldering. Le vie lunghe solo occasionalmente. In realtà ho paura dell’altezza, il che è spesso una sfida quando arrampichi. A volte mi sento strana ad ammetterlo.

Ciò che mi motiva

Ogni via è unica e una nuova sfida per corpo e mente. Per me, ciò che conta è il processo, il lavoro sulla via. È difficile quando non progredisci. Allora devo arrampicare per un paio di giorni da qualche altra parte, per trovare una nuova motivazione.

Arrampicare è più cool quando…

… mi sento in forma, e trascorro una giornata sulla roccia tra amici, con il bel tempo e un buon ambiente. Se poi ti riesce anche un progetto, tanto meglio!

Arrampicare è davvero stupido quando…

… ci si ferisce o piove. Anche se il mio ragazzo è sempre motivato, per cui andiamo spesso in falesia nonostante la pioggia.

La via/il blocco più difficile finora

A Rawyl: Paradis Naturel (8b+); a La Pizzara, Arco: I riflessi del Rosso (8b+) – l’ultimo giorno di vacanza! Boulder: Caroline (Fb 7C+) a Rocklands, in Sudafrica.

Mi alleno così

Martedì e fine settimana arrampicata su roccia, mercoledì e giovedì allenamento di forza o allenamento in palestra, lunedì e venerdì riposo o allenamento di equilibrio come jogging, bicicletta o yoga. C’erano dei piani di allenamento nella squadra regionale, e più tardi ho avuto degli allenatori privati. Ma a un certo punto c’era troppa pianificazione! Grazie alla mia esperienza, ora ho un piano di massima nella mia testa.

Ciò che voglio fare prima di invecchiare

Il giro del mondo. Al momento sto pianificando un viaggio dal Nord al Sud America.

Quello che, se potessi, cambierei in me

Essere meno ansiosa quando arrampico. Le mie paure dell’altezza e di cadere mi bloccano spesso e costano tempo e fatica. Una cosa che aiuta è avventurarsi spesso fuori dalla zona di comfort. Quando vado oltre e cado, mi sento meglio, e quando non lo faccio mi infastidisce. Aiuta il fatto che dopo desidero essere soddisfatta di me.

Feedback