Il bagaglio della troupe TV vola con l’elicottero

In merito all’articolo In 112 000 per l’iniziativa per i ghiacciai, «Le Alpi» 01/2020

È in corso di realizzazione un documentario televisivo sulla via in cresta dell’alta Valle Maggia, che in dicembre sarà trasmesso da SRF. Durante il nostro giro di capanne di sei giorni dal Lago Tremorgio alla Capanna Corno Gries, alla Capanna Basodino abbiamo incontrato la troupe televisiva. Un incontro che ci ha fatto riflettere. I 20 partecipanti viaggiavano con zainetti da giornata, mentre durante 14 giorni il bagaglio «pesante» veniva trasportato di capanna in capanna dall’elicottero. Un atto appropriato, in epoca di discussioni sulla sostenibilità e di cambiamento climatico incombente, che interessa tra l’altro anche la regione promossa mediante questo progetto? Il CAS si profila per la protezione del clima, le capanne compiono sforzi per la sostenibilità – e poi? Non occorre molta fantasia per immaginare quanto sia stata vivace al nostro tavolo la discussione sull’argomento. La nostra compostezza è stata messa ulteriormente alla prova dal fatto che, proprio quella sera, Il CAS Locarno festeggiava il suo centenario e, nonostante le disposizioni anticovid in vigore, ha raggiunto la capanna con altre 20 persone che, unite alla troupe e agli escursionisti, hanno rischiato di far esplodere la modesta capacità del rifugio.

Un sentito grazie alla squadra della capanna che per noi «non interessati» ha allestito un séparé nel quale abbiamo potuto mangiare e intrattenerci. Un grande complimento per la calma e la cordialità con le quali il custode e i suoi hanno fronteggiato questo assalto e – nonostante l’irritazione per il tatto che queste circostanze rendessero ridicoli tutti gli sforzi tesi a rispettare le disposizioni sul coronavirus – si siano pienamente messi a disposizione dei loro ospiti.

Feedback