Il Bus alpino mette radici in romandia

Il nuovo sito di Bus alpin (www.busalpin.ch) è online dalla scorsa metà di dicembre. È ormai compatibile con tutti i dispositivi digitali e integra gli orari delle FFS e diversi flussi di informazioni. Presenti in 17 regioni di montagna svizzere, nel corso dell’ultimo semestre estivo Bus alpin e i suoi partner hanno trasportato 131 919 passeggeri. Bus alpin promuove e sostiene le regioni dotate di servizi di trasporto pubblici che non beneficiano di sostegno da parte della mano pubblica. Ad esempio, nel Parco naturale regionale del Giura vodese, gli itinerari passanti per il Col du Marchairuz e il Col du Mollendruz sono sinora stati finanziati principalmente dalle collettività locali e da altri attori regionali. Durante lo scorso inverno, l’offerta estiva esistente è stata estesa alla stagione invernale e, a fronte del successo delle due linee, il Cantone di Vaud ha deciso di finanziarle. L’offerta vodese si vedrà ancora ampliata quest’inverno e, durante i fine settimana, le due linee saranno attive tutto l’anno. Nel Parco regionale dello Chasseral, lo «Snowbus» serve le stazioni di sport invernali di Bugnenets/Savagnières fino al 29.3.2020; nella Val-de-Charmey, Bus alpin propone in primo luogo percorsi che consentono di raggiungere le piste di sci e degli itinerari sciescursionistici fino al 15.3.2020.