Il mio fedele compagno

Vi siete proprio ora procurati un cucciolo oppure già possedete un cane? Ed è vostra intenzione sperimentare qualcosa di nuovo assieme a lui in montagna? In questo senso, posso solo rafforzare la vostra motivazione. Andare in montagna con il proprio fedele compagno è un’esperienza sempre nuova. Grazie all’eccezionale sensibilità dei suoi organi di senso, il cane riconosce e localizza ad esempio degli animali selvatici la cui presenza noi uomini non avremmo neppure sospettata.

Ma le esperienze possono anche essere negative – e per evitarle è importante attenersi con il proprio cane a determinate regole. Il rispetto e l’accettazione nei confronti dell’ambiente e degli animali selvatici, della flora, della fauna e dei propri simili sono necessari in mon­tagna quanto nei villaggi e nelle città. Gli incontri con escursionisti, alpinisti e mountain biker possono aver luogo tranquillamente, senza arrabbiature e conflitti: basta richiamare il proprio cane, indossare un sorriso sul volto e un «buongiorno» sulle labbra e l’incontro è già un’esperienza positiva.

Anche gli alpigiani, il bestiame e le pecore vi saranno riconoscenti se il vostro cane li lascerà in pace. Al mio cane, in occasione degli incontri con animali selvatici, mucche, pecore o capre dico sempre la stessa cosa: «Guardai domà e lasai sctà», limitati a guardare e lasciali stare. E funziona benissimo.

E il rispetto è la chiave delle esperienze positive magari nelle capanne. Quando so che il mio fedele compagno non può starsene da solo in capanna, opto per altre possibilità di pernottamento. Si un cane abbaia e guaisce per tutta la notte, lo scontento è assicurato. ­Risparmiate a voi stessi e per amore del vostro cane queste esperienza negativa. In montagna vi sono numerosi alberghi dove i cani sono i benvenuti.

Di stress e di esperienze negative già ne abbiamo abbastanza nella nostra vita quotidiana. E a chi con una buona preparazione, rispetto e accettazione va in montagna con il cane non mancheranno bellissime giornate senza l’ombra dello stress.

Feedback