Come gli airbag da valanga ci influenzano La propensione al rischio con airbag da valanga

Per saperne di più

Molto movimento al Piet Escursione con le racchette nello Hoch-Ybrig

Per saperne di più

Edizione molto recente 2020/02

Novità per rubriche

Il satellite documenTa una quantità di valanghe

Solitamente, le informazioni sulle valanghe cadute provengono da singoli osservatori o da ricognizioni in elicottero. Secondo un suo comunicato, l’Istituto per lo studio della neve e delle valanghe (SLF) ha utilizzato per la prima volta delle immagini satellitari per documentare un periodo di valanghe estremo nel gennaio 2018, durante il quale, nelle immagini scattate in tutta la Svizzera sono riconoscibili 18 737 valanghe. I dati dovrebbero servire a migliorare la previsione delle valanghe e a verificare le misure di protezione.

Il satellite documenTa una quantità di valanghe

Solitamente, le informazioni sulle valanghe cadute provengono da singoli osservatori o da ricognizioni in elicottero. Secondo un suo comunicato, l’Istituto per lo studio della neve e delle valanghe (SLF) ha utilizzato per la prima volta delle immagini satellitari per documentare un periodo di valanghe estremo nel gennaio 2018, durante il quale, nelle immagini scattate in tutta la Svizzera sono riconoscibili 18 737 valanghe. I dati dovrebbero servire a migliorare la previsione delle valanghe e a verificare le misure di protezione.

Il satellite documenTa una quantità di valanghe

Solitamente, le informazioni sulle valanghe cadute provengono da singoli osservatori o da ricognizioni in elicottero. Secondo un suo comunicato, l’Istituto per lo studio della neve e delle valanghe (SLF) ha utilizzato per la prima volta delle immagini satellitari per documentare un periodo di valanghe estremo nel gennaio 2018, durante il quale, nelle immagini scattate in tutta la Svizzera sono riconoscibili 18 737 valanghe. I dati dovrebbero servire a migliorare la previsione delle valanghe e a verificare le misure di protezione.

Il satellite documenTa una quantità di valanghe

Solitamente, le informazioni sulle valanghe cadute provengono da singoli osservatori o da ricognizioni in elicottero. Secondo un suo comunicato, l’Istituto per lo studio della neve e delle valanghe (SLF) ha utilizzato per la prima volta delle immagini satellitari per documentare un periodo di valanghe estremo nel gennaio 2018, durante il quale, nelle immagini scattate in tutta la Svizzera sono riconoscibili 18 737 valanghe. I dati dovrebbero servire a migliorare la previsione delle valanghe e a verificare le misure di protezione.

Il satellite documenTa una quantità di valanghe

Solitamente, le informazioni sulle valanghe cadute provengono da singoli osservatori o da ricognizioni in elicottero. Secondo un suo comunicato, l’Istituto per lo studio della neve e delle valanghe (SLF) ha utilizzato per la prima volta delle immagini satellitari per documentare un periodo di valanghe estremo nel gennaio 2018, durante il quale, nelle immagini scattate in tutta la Svizzera sono riconoscibili 18 737 valanghe. I dati dovrebbero servire a migliorare la previsione delle valanghe e a verificare le misure di protezione.

Il satellite documenTa una quantità di valanghe

Solitamente, le informazioni sulle valanghe cadute provengono da singoli osservatori o da ricognizioni in elicottero. Secondo un suo comunicato, l’Istituto per lo studio della neve e delle valanghe (SLF) ha utilizzato per la prima volta delle immagini satellitari per documentare un periodo di valanghe estremo nel gennaio 2018, durante il quale, nelle immagini scattate in tutta la Svizzera sono riconoscibili 18 737 valanghe. I dati dovrebbero servire a migliorare la previsione delle valanghe e a verificare le misure di protezione.

La montagne di Caio Cartoon

La redazione raccommanda

Una cresta dal sapore himalayano
Una cresta dal sapore himalayano

Una cresta dal sapore himalayano

La cresta che collega la Capanna Resegotti alla Punta Gnifetti, nel massiccio del Monte Rosa, offre un superbo itinerario misto – per non parlare di grande ampiezza e vedute a volontà sulla gigantesca parete di Macugnaga.
Leggere l`articolo
Meteosciamani 2.0
Meteosciamani 2.0

Meteosciamani 2.0

Una previsione meteorologica affidabile è fondamentale per la riuscita delle gite in montagna, e grazie a smartphone e app, oggi il bollettino meteo è sempre disponibile. Le app meteorologiche degli offerenti più diversi sono molte e con prezzi pure diversi. Ma quale dà le migliori previsioni?
Leggere l`articolo
La luce più bella
La luce più bella

La luce più bella

Nei lunghi avvicinamenti prima dell’alba, nelle gite con gli sci del fine settimana o per studiare la carta al riparo della tenda sono imprescindibili: le lampade frontali. Outdoor Content Hub ha sottoposto a illuminazione intensiva dieci di loro in laboratorio e sul campo.
Leggere l`articolo

Sapere di più

FAQ
FAQ

FAQ

Ulteriori informazioni
Feedback