La legge sulle attività a rischio rimane in vigore

La cosiddetta legge sulle attività a rischio rimane in vigore. Lo ha deciso a fine novembre il Consiglio nazionale. La legge federale concernente l’attività di guida alpina e l’offerta di altre attività a rischio è ritenuta «legittima, importante e utile» dal CAS e dalla SBV. Anche i settori dell’outdoor e del turismo approvano la decisione. Con la sua abrogazione, il Consiglio federale intendeva risparmiare circa 150 000 franchi. La legge prevede per gli attori una formazione e un perfezionamento qualificati, come pure un’assicurazione di responsabilità civile.

Feedback