Montagne e vie ferrate

Grazie per il servizio sulle vie ferrate nelle Dolomiti. La scorsa estate ci sono stato anch’io, sul Monte Paterno citato nell’articolo e anche sulla Leiternsteig e su alcune altre. Spero soltanto che lì le cosiddette vie ferrate rimangano come sono, meritandosi quel nome molto meno che non in Svizzera. Nel nostro paese, le vie ferrate sono talmente cariche di acciaio da offrire ben poche occasioni di autentico contatto con la montagna. Mentre in Svizzera questa pratica può essere paragonata all’arrampicata su una scala, nelle Dolomiti il mondo ha ancora un suo ordine. Lì è ancora possibile saggiare con il piede il passo migliore, o sentire la pietra con le mani – quindi arrampicare una montagna.

E già che sto scrivendo, vorrei anche confermarvi che la rivista contiene una quantità equilibrata di pubblicità. Non mi disturba il fatto della sua presenza – mi disturbano piuttosto gli eterni criticoni. In fin dei conti, si tratta anche di informazione su sviluppi tecnici, nuovi prodotti e, perché no? sulla moda (dove potrei sapere altrimenti cosa si indossa oggi?).

Feedback