Ovomaltina e sacco a pelo in gomma

Sono solo sei righe quelle che le pagine di cronaca di «Le Alpi» dedicano a una delle più importanti imprese alpinistiche del 1938: la ­prima scalata della parete nord dell’Eiger, realizzata dal 21/22 al 24 luglio da Juli Anderl Heckmair e Ludwig Vörg assieme a Fritz Kasparek e Heinrich Harrer. Alla ­succinta notizia fornita da «Le Alpi», la Wander AG ­oppose un contrappunto: nelle ­pagine pubblicitarie del periodico si trova un’inser­zione a tutta pagina dell’azienda per il suo fa­mosissimo prodotto, l’Ovomaltina. Durante i bivacchi – così la Wander citava

un resoconto della rivista nazista Illustrierter ­Beobachter – la bevanda avrebbe fornito servizi ­altrettanto buoni del sacco a pelo in gomma. Per lo meno, 80 anni fa «Le Alpi» rife­rirono la conquista della parete nord dell’Eiger. Dell’altrettanto epocale prima del pilastro Walker, nelle Grandes Jorasses, anch’essa eseguita nell’agosto del 1938, non si fa parola. Né vi è alcun accenno alla prima della parete nord del Courtes, portata a termine il 31 ­luglio 1938 dagli svizzeri Ch. Cornaz e R. Mathey.