Prima 9b in Svizzera?

La ridefinizione dei limiti

Le vie

A fine novembre, con la prima di Meiose, che collega i passaggi chiave delle Chromosome (8c+/9a e 8c+) alla Tribune di Charmey, il tedesco e fino all’inverno 2015 residente in Svizzera Pirmin Bertle1 (30) ha eseguito la prima 9b della Svizzera. Il livello è però ancora in attesa di conferma. Poco dopo si è trasferito in Sud America assieme alla famiglia.

Obed Hardmaier2(23), di Hinteregg, ha percorso a Bürs Body Building (8c). A Lehn, Alexander Rohr (20) ha eseguito la prima di Mission Kleopatra (8b) e, pure in novembre, ripetuto Mission Miranda (8c).

Con Licht und Schatten (9a+), a Telli, Stephan Schibli (44), di Cham, ha portato a termine un progetto di anni con una prima: lavorava a questa via da tre anni.

Con Nagini (8c+), a Festi, dopo 15 giorni di preparativi Dimitri Vogt (18) ha eseguito una prima che ritiene «il suo principale obiettivo di arrampicata del 2015».

In parete

Se a causa del cattivo tempo Silvan Schüpbach (33) ha dovuto rinunciare al suo progetto «Salathé and Nose in a Day», sul Capitan, nello Yosemite, ne ha ad ogni modo portato a termine la metà: in novembre, assieme all’italiano Matteo della Bordella, ha eseguito sia Nose che Salathé, ognuna in 10 ore e 50 minuti.

Con il suo nuovo record di velocità sull’Eiger, Ueli Steck3(39) ha superato il miglior tempo di Dani Arnold (2:28 h) lungo la via Heckmair, percorrendone i buoni 1800 metri in sole 2 ore, 22 minuti e 50 secondi. L’11 novembre ha eseguito assieme a Nicolas Hojac, del Team spedizioni del CAS, una percorrenza in squadra in 3 ore e 46 minuti.

In autunno, gli alpinisti Thomas Senf, Dres Abegglen e Stephan ­Siegrist4 hanno portato a termine alcune prime nel nord dell’India. Sul Bhala (Spear, 5900 m) hanno scalato la parete nord-est su roccia di cattiva qualità lungo la via Copa-Kaban (nota di Stephan Siegrist: «mid-grade alpine climbing, loose rock»), sul Tupendeo (5700 m) sono saliti sul pilastro sud-est lungo la via Deokhal (6a/b, 21 tiri, 800 m) e sul Te (Kristall, 5900 m) hanno percorso la via Chaprasi (5c/6a, 4 tiri, 200 m, «alpine climbing 60° to main summit»).

Ai blocchi

In autunno, Baptiste Ometz (17), di Fully, ha portato a termine la leggendaria Neverending Story (Fb 8b+) nel Magic Wood. In novembre, Nico Secomandi5(21), di Coira, ha eseguito Bombed Baboon (Fb 8a+) sul Felsberg e Le vent nous portera (Fb 8a) a Chironico. Nello stesso mese, il ticinese Giuliano Cameroni (18) ha avuto ragione di Steppenwolf (Fb 8b) nel Magic Wood, mentre con Slow Down ed Entourage (entrambi Fb 8a+) ha eseguito altre due prime in Ticino. Ancora in autunno, Giani Clement6 (32), di Coira, ha arrampicato Captain Jack (Fb 8b) nel Magic Wood.

Nils Favre (24) ha tra l’altro eseguito Television Addict sit (Fb 8b) a Fionnay.

Feedback