Come gli airbag da valanga ci influenzano La propensione al rischio con airbag da valanga

Per saperne di più

Molto movimento al Piet Escursione con le racchette nello Hoch-Ybrig

Per saperne di più

Edizione molto recente 2020/02

Novità per rubriche

Raccolte tonnellate di rifiuti

Anche quest’anno numerosi volontari hanno compiuto la loro opera di bonifica in montagna. Alla Konkordiahütte SAC, nel quadro di un campo Work & Climb, i giovani hanno raccolto due tonnellate di spazzatura. Siccome i depositi maggiori vicini alla capanna erano già stati scavati, i ragazzi hanno esteso la loro ricerca fin giù sul ghiacciaio. Quattro tonnellate sono invece il bottino degli aiutanti della sezione Diablerets nella zona della Cabane du Mountet CAS. Alla Trifthütte SAC, assieme al team della capanna i membri della Commissione ambiente del CAS Berna hanno eseguito un’operazione di clean-up. Altri interventi di pulizia si sono avuti alla Albert-Heim-Hütte SAC, alla Carschinahütte SAC e alla Lämmerenhütte SAC. Presso quest’ultima, i membri della Commissione capanne hanno riempito cinque big bag di rifiuti, tra cui anche resti della prima Lämmerenhütte, una baracca militare in esercizio dal 1949 al 1971. A inizio anno, in relazione al sostegno finanziario alle azioni di clean-up il CAS centrale aveva parlato di soldi del fondo per la protezione della natura: «L’azione continuerà sicuramente ancora per due anni», dice Martin Künzle, collaboratore Sport della montagna e ambiente del CAS.

Raccolte tonnellate di rifiuti

Anche quest’anno numerosi volontari hanno compiuto la loro opera di bonifica in montagna. Alla Konkordiahütte SAC, nel quadro di un campo Work & Climb, i giovani hanno raccolto due tonnellate di spazzatura. Siccome i depositi maggiori vicini alla capanna erano già stati scavati, i ragazzi hanno esteso la loro ricerca fin giù sul ghiacciaio. Quattro tonnellate sono invece il bottino degli aiutanti della sezione Diablerets nella zona della Cabane du Mountet CAS. Alla Trifthütte SAC, assieme al team della capanna i membri della Commissione ambiente del CAS Berna hanno eseguito un’operazione di clean-up. Altri interventi di pulizia si sono avuti alla Albert-Heim-Hütte SAC, alla Carschinahütte SAC e alla Lämmerenhütte SAC. Presso quest’ultima, i membri della Commissione capanne hanno riempito cinque big bag di rifiuti, tra cui anche resti della prima Lämmerenhütte, una baracca militare in esercizio dal 1949 al 1971. A inizio anno, in relazione al sostegno finanziario alle azioni di clean-up il CAS centrale aveva parlato di soldi del fondo per la protezione della natura: «L’azione continuerà sicuramente ancora per due anni», dice Martin Künzle, collaboratore Sport della montagna e ambiente del CAS.

Raccolte tonnellate di rifiuti

Anche quest’anno numerosi volontari hanno compiuto la loro opera di bonifica in montagna. Alla Konkordiahütte SAC, nel quadro di un campo Work & Climb, i giovani hanno raccolto due tonnellate di spazzatura. Siccome i depositi maggiori vicini alla capanna erano già stati scavati, i ragazzi hanno esteso la loro ricerca fin giù sul ghiacciaio. Quattro tonnellate sono invece il bottino degli aiutanti della sezione Diablerets nella zona della Cabane du Mountet CAS. Alla Trifthütte SAC, assieme al team della capanna i membri della Commissione ambiente del CAS Berna hanno eseguito un’operazione di clean-up. Altri interventi di pulizia si sono avuti alla Albert-Heim-Hütte SAC, alla Carschinahütte SAC e alla Lämmerenhütte SAC. Presso quest’ultima, i membri della Commissione capanne hanno riempito cinque big bag di rifiuti, tra cui anche resti della prima Lämmerenhütte, una baracca militare in esercizio dal 1949 al 1971. A inizio anno, in relazione al sostegno finanziario alle azioni di clean-up il CAS centrale aveva parlato di soldi del fondo per la protezione della natura: «L’azione continuerà sicuramente ancora per due anni», dice Martin Künzle, collaboratore Sport della montagna e ambiente del CAS.

Raccolte tonnellate di rifiuti

Anche quest’anno numerosi volontari hanno compiuto la loro opera di bonifica in montagna. Alla Konkordiahütte SAC, nel quadro di un campo Work & Climb, i giovani hanno raccolto due tonnellate di spazzatura. Siccome i depositi maggiori vicini alla capanna erano già stati scavati, i ragazzi hanno esteso la loro ricerca fin giù sul ghiacciaio. Quattro tonnellate sono invece il bottino degli aiutanti della sezione Diablerets nella zona della Cabane du Mountet CAS. Alla Trifthütte SAC, assieme al team della capanna i membri della Commissione ambiente del CAS Berna hanno eseguito un’operazione di clean-up. Altri interventi di pulizia si sono avuti alla Albert-Heim-Hütte SAC, alla Carschinahütte SAC e alla Lämmerenhütte SAC. Presso quest’ultima, i membri della Commissione capanne hanno riempito cinque big bag di rifiuti, tra cui anche resti della prima Lämmerenhütte, una baracca militare in esercizio dal 1949 al 1971. A inizio anno, in relazione al sostegno finanziario alle azioni di clean-up il CAS centrale aveva parlato di soldi del fondo per la protezione della natura: «L’azione continuerà sicuramente ancora per due anni», dice Martin Künzle, collaboratore Sport della montagna e ambiente del CAS.

Raccolte tonnellate di rifiuti

Anche quest’anno numerosi volontari hanno compiuto la loro opera di bonifica in montagna. Alla Konkordiahütte SAC, nel quadro di un campo Work & Climb, i giovani hanno raccolto due tonnellate di spazzatura. Siccome i depositi maggiori vicini alla capanna erano già stati scavati, i ragazzi hanno esteso la loro ricerca fin giù sul ghiacciaio. Quattro tonnellate sono invece il bottino degli aiutanti della sezione Diablerets nella zona della Cabane du Mountet CAS. Alla Trifthütte SAC, assieme al team della capanna i membri della Commissione ambiente del CAS Berna hanno eseguito un’operazione di clean-up. Altri interventi di pulizia si sono avuti alla Albert-Heim-Hütte SAC, alla Carschinahütte SAC e alla Lämmerenhütte SAC. Presso quest’ultima, i membri della Commissione capanne hanno riempito cinque big bag di rifiuti, tra cui anche resti della prima Lämmerenhütte, una baracca militare in esercizio dal 1949 al 1971. A inizio anno, in relazione al sostegno finanziario alle azioni di clean-up il CAS centrale aveva parlato di soldi del fondo per la protezione della natura: «L’azione continuerà sicuramente ancora per due anni», dice Martin Künzle, collaboratore Sport della montagna e ambiente del CAS.

Raccolte tonnellate di rifiuti

Anche quest’anno numerosi volontari hanno compiuto la loro opera di bonifica in montagna. Alla Konkordiahütte SAC, nel quadro di un campo Work & Climb, i giovani hanno raccolto due tonnellate di spazzatura. Siccome i depositi maggiori vicini alla capanna erano già stati scavati, i ragazzi hanno esteso la loro ricerca fin giù sul ghiacciaio. Quattro tonnellate sono invece il bottino degli aiutanti della sezione Diablerets nella zona della Cabane du Mountet CAS. Alla Trifthütte SAC, assieme al team della capanna i membri della Commissione ambiente del CAS Berna hanno eseguito un’operazione di clean-up. Altri interventi di pulizia si sono avuti alla Albert-Heim-Hütte SAC, alla Carschinahütte SAC e alla Lämmerenhütte SAC. Presso quest’ultima, i membri della Commissione capanne hanno riempito cinque big bag di rifiuti, tra cui anche resti della prima Lämmerenhütte, una baracca militare in esercizio dal 1949 al 1971. A inizio anno, in relazione al sostegno finanziario alle azioni di clean-up il CAS centrale aveva parlato di soldi del fondo per la protezione della natura: «L’azione continuerà sicuramente ancora per due anni», dice Martin Künzle, collaboratore Sport della montagna e ambiente del CAS.

La montagne di Caio Cartoon

La redazione raccommanda

Una cresta dal sapore himalayano
Una cresta dal sapore himalayano

Una cresta dal sapore himalayano

La cresta che collega la Capanna Resegotti alla Punta Gnifetti, nel massiccio del Monte Rosa, offre un superbo itinerario misto – per non parlare di grande ampiezza e vedute a volontà sulla gigantesca parete di Macugnaga.
Leggere l`articolo
Meteosciamani 2.0
Meteosciamani 2.0

Meteosciamani 2.0

Una previsione meteorologica affidabile è fondamentale per la riuscita delle gite in montagna, e grazie a smartphone e app, oggi il bollettino meteo è sempre disponibile. Le app meteorologiche degli offerenti più diversi sono molte e con prezzi pure diversi. Ma quale dà le migliori previsioni?
Leggere l`articolo
La luce più bella
La luce più bella

La luce più bella

Nei lunghi avvicinamenti prima dell’alba, nelle gite con gli sci del fine settimana o per studiare la carta al riparo della tenda sono imprescindibili: le lampade frontali. Outdoor Content Hub ha sottoposto a illuminazione intensiva dieci di loro in laboratorio e sul campo.
Leggere l`articolo

Sapere di più

FAQ
FAQ

FAQ

Ulteriori informazioni
Feedback