Risultati record per il «Bus alpin»

Il «Bus alpin» copre sempre più regioni di montagna, anche d’inverno: il Gantrisch, per esempio, con collegamento S-Bahn da Berna, via Schwarzenburg a Schwarzenbühl con scilift e piste di fondo. O Bugnenets-Savagnières, nel parco naturale dello Chasseral, che si raggiunge da Neuchâtel. Nella regione del Moosalp il mezzo pubblico si armonizza nel sentiero escursionistico panoramico invernale a 1000 metri sopra Visp. Il cingolato «Alpuschnaager» permette poi di raggiungere il passo del Moosalp anche d’inverno. E nuovo è il collegamento pubblico al servizio regolare di autobus da Habkern all’Alp Lombach, ormai garantito estate e inverno tra le fermate «Habkern» e «Lombachalp-Roteschwand».

L’offerta di «Bus alpin» sembra rispondere a una domanda crescente: secondo un comunicato, nel semestre estivo 2013 i bus gestiti dall’associazione hanno trasportato 30 000 persone, cioè il 16% in più rispetto all’anno precedente. Ulteriori informazioni, suggerimenti per escursioni e tutti gli orari all’indirizzo www.busalpin.ch. Molte corse sono integrate nell’orario delle FFS.

Feedback