Sei anni negli appennini

In sei anni, Rita Stutz ha scalato le 261 vette di oltre 2000 metri di altitudine degli Appennini, tra le quali cinque sono imprese compiutamente alpinistiche. L’elvetica diventa così una delle poche non italiane a far parte di circa 1400 membri del «Club 2000 m» e a vedersi nel contempo insignita del titolo di «Grande Appenninista». Ciliegina sulla torta, ha eseguito la maggior parte delle sue scalate da sola, guadagnandosi il meritato soprannome di «Regina delle solitarie». L’ultima in ordine di tempo risale al 4 settembre scorso. Si trattava del Corno Grande (Vetta orientale, Anticima N, 2700 m).

Feedback