Un assaggio olimpionico | Club Alpino Svizzero CAS

Un assaggio olimpionico

I Mondiali di Inns­bruck daranno l’impressione di un’Olimpiade settembrina. Alle tre consuete discipline si aggiungerà infatti quella della combinata olimpica, una forma adottata ai Giochi di Tokyo del 2020. Al di là dei titoli mondiali in difficoltà, speed e blocchi, la classifica della combinata sarà perciò molto attesa, in quanto rivelerà i primi favoriti dei Giochi olimpici. Sì, poiché nel 2020, per diventare campione olimpico di arrampicata bisognerà dimostrarsi polivalenti: il migliore specialista di lead non potrà aspirare al titolo se non si imporrà anche in velocità e blocchi. Dopo una fase di qualificazione in ognuna delle discipline, la finale vedrà i sei migliori disputarsi le tre prove in una giornata. La velocità sarà seguita dai blocchi e quindi dalle difficoltà. Il risultato finale sarà il prodotto dei punti racimolati nelle singole prove. Sarà così difficile prevedere chi risulterà vincitore prima della fine dell’ultima gara.

Ritenuto una sfida da alcuni, il formato combinato non raccoglie comunque l’unanimità dei consensi. L’introduzione di questo «triathlon verticale» sconvolge in uno sport, dove finora gli atleti tendevano a specializzarsi in una o al massimo due discipline. Un atteggiamento che in futuro potrebbe cambiare.

Feedback