Zabardast

Zabardast - ‹meraviglioso› in urdu - è la storia di una sfida lanciata da un gruppo di freerider dopo aver scoperto in un libro l’immagine del Biacherahi, una vetta a forma di pinna di squalo culminante a 5880 metri all’estremità del Karakorum. Narrato sotto forma di estratti dei diari tenuti dagli otto partecipanti, il film tuffa lo spettatore in questa spedizione che, nonostante le condizioni estreme, non si prende troppo sul serio. Del tutto soli durante tre settimane, trainando slitte con più di 40 chili di materiale, esposti ai crepacci, al mal di montagna e alla paura onnipresente, il gruppo stringe i pugni e va avanti. Grazie a immagini stupefacenti, riprese in particolare con GoPro e drone, lo spettatore è letteralmente preso dalla vertigine nella sua poltrona, con l’impressione di essere anch’egli sospeso tra queste pareti di ghiaccio ostili e poi di lanciarsi, sci o splitboard ai piedi, in questi pendii incredibilmente verticali. Da vedere assolutamente per l’avventura umana, l’adrenalina e l’immensa bellezza dei paesaggi di questa regione del nord del Pakistan.

Autore

Jérôme Tanon

Origine

Film documentario, Picture Organic Clothing, 2018, f/e, 54 min, online alla pagina www.youtube.com/watch

Feedback