Ci sono anche le vie Guggi e Rotbrätt

In merito alla scheda Jungfrau, in «Le Alpi» 02/2020

Tre salite alla Jungfrau mi hanno permesso di percorrere cinque vie classiche di questa famosa montagna: dopo un attraversamento della Mitellegigrat, negli anni 1960, abbiamo trascorso la notte successiva alla discesa dall’Eiger all’albergo Jungfraujoch (che è poi bruciato) e il mattino successivo abbiamo deciso di salire alla Jungfrau lungo la cresta nord-est. Lo stesso giorno siamo scesi dalla vetta per la Innere Rottalgrat, superando in un solo colpo 3300 metri di dislivello fin giù a Stechelberg e poi alla stazione di Lauterbrunnen. Anni dopo ci siamo goduti (allora era ancora possibile) la paesaggisticamente e turisticamente bellissima via Guggi, con discesa alla Jungfraujoch per la via normale. E la terza volta abbiamo conosciuto la salita dalla Silberhornhütte per la cresta Rotbrätt, di nuovo con discesa alla Jungfraujoch, come un itinerario splendido e assolutamente memorabile. Peccato che la scheda informativa non menzioni né la via Guggi, né quella della Rotbrätt.

Feedback