Le Alpi | Club Alpino Svizzero CAS

«Un’esperienza che nessuno ci toglierà» Il progetto «AlpenLernen»: una settimana a 2000 metri

Per saperne di più

Un po’ di patrimonio culturale francese Escursione autunnale in Alta Savoia

Per saperne di più

Per sette alpi Tardo autunno nella Lötschental

Per saperne di più

Microbi ben pocofreddolosi L’EPFL scopre «giungle invisibili» nei ruscelli glaciali

Per saperne di più

Edizione molto recente 2021/11

Novità per rubriche

Un po’ di patrimonio culturale francese
Un po’ di patrimonio culturale francese

Un po’ di patrimonio culturale francese

Vista sul massiccio del Monte Bianco, un curioso campo carsico e un torrente che percorre in impetuose cascate la valle di Sales. Le escursioni in Alta Savoia sono attraenti anche nel tardo autunno.
Leggere l`articolo
Per sette alpi
Per sette alpi

Per sette alpi

Per concludere la stagione escursionistica percorriamo la via alta della Lötschental in modo diverso: un altro accesso, un altro tratto – e l’«estremità di valle più bella delle Alpi» sempre sott’occhio.
Leggere l`articolo
Il «Cervino grigionese»
Il «Cervino grigionese»

Il «Cervino grigionese»

Occorre un po’ di gusto per l’avventura, se si desidera attraversare il Corn da Tinizong. E non temere la roccia friabile. Perché il «Cervino delle Alpi dell’Albula» ha in serbo delle sorprese davvero diverse.
Leggere l`articolo
Sospesi sopra le nuvole
Sospesi sopra le nuvole

Sospesi sopra le nuvole

Da quando la cabinovia è fuori servizio, sulla montagna di casa di Schönried è sceso il silenzio. Ma la bellissima regione val bene un’uscita in bici. In alto, ad attrarre è la splendida vista e bei tratti di singletrail fin giù a Zweisimmen.
Leggere l`articolo
La soltariavalle delle farfalle
La soltariavalle delle farfalle

La soltariavalle delle farfalle

Una gita nella selvaggia e spopolata Laggintal, nascosta in una piega della regione del Sempione, è un invito alla meraviglia. E a mostrare il proprio lato migliore non è soltanto il terzetto formato da Weissmies, Lagginhorn e Fletschhorn.
Leggere l`articolo
Un condensato di alpinismo
Un condensato di alpinismo

Un condensato di alpinismo

Il celebre 4000 dell’Alto Vallese si fa (ri)scoprire in traversata da Saas-Almagell. Con la salita di una cresta rocciosa che diventa innevata, seguita da una discesa in un dedalo di seracchi, questo itinerario offre ai principianti con un tocco di audacia un autentico condensato di alpinismo.
Leggere l`articolo
Altalena da sballo e corsa su placche
Altalena da sballo e corsa su placche

Altalena da sballo e corsa su placche

Arrampicata sportiva nell’Alta Engadina? «Ma va’!», direbbero in molti. La roccia è piuttosto friabile; le vie, brevi. Ma una visita a Pontresina ci sta – soprattutto per le famiglie.
Leggere l`articolo
Un campanile ne può nascondere un altro
Un campanile ne può nascondere un altro

Un campanile ne può nascondere un altro

Situati nel selvaggio bacino di Saleinaz, i Clochers des Planereuses riservano piacevoli sorprese agli alpinisti contemplativi in cerca di solitudine. La via Spigolo Ovest ne è un esempio.
Leggere l`articolo
Tanta fatica per la sicurezza
Tanta fatica per la sicurezza

Tanta fatica per la sicurezza

Molte vie d’arrampicata sono invecchiate e devono essere risanate. Questo gravoso compito è assunto da alcuni primi percorritori. Ai Gastlosen, Peter Gobet e Gérald Buchs ci permettono di sbirciarli mentre sono al lavoro.
Leggere l`articolo
Molto più di un pratico sostegno
Molto più di un pratico sostegno

Molto più di un pratico sostegno

Le cifre delle vendite dei bastoni da escursione crescono continuamente. Ma quali sono i loro vantaggi, e il loro uso cela anche dei rischi? Le risposte di un medico della montagna, una product manager e una guida alpina.
Leggere l`articolo
Comunicazioni d’emergenza
Comunicazioni d’emergenza

Comunicazioni d’emergenza

Finché siamo coperti dalla rete mobile, dare l’allarme è un gioco da ragazzi. Ma vi sono numerose possibilità di farlo anche al di fuori. Dai metodi del tutto comuni ai sistemi radio e satellitari, fino alle app in reti ad hoc. Eccone una panoramica.
Leggere l`articolo
Rimuovere le batterie è vitale
Rimuovere le batterie è vitale

Rimuovere le batterie è vitale

Pure se il rischio di valanghe non risparmia l’alta montagna neppure d’estate, la bella stagione è generalmente sinonimo di un lungo riposo per il materiale di sicurezza. È anche il momento ideale per (far) eseguire controlli e manutenzione. In gioco ci sono vite.
Leggere l`articolo
Emergenze sulla roccia
Emergenze sulla roccia

Emergenze sulla roccia

Probabilmente, la chiusura delle palestre ha richiamato sulla roccia più arrampicatrici e arrampicatori. Nel 2020 si è registrato un numero mai visto di emergenze e infortuni.
Leggere l`articolo
Cadute su sentieri innevati
Cadute su sentieri innevati

Cadute su sentieri innevati

Le restrizioni ai viaggi volte al contenimento del coronavirus hanno spinto più persone a calzare gli scarponi. Questo ha dato luogo a più situazioni di emergenza e infortuni, ma i casi mortali sono rimasti nella media.
Leggere l`articolo
Più incidenti malgrado il lockdown
Più incidenti malgrado il lockdown

Più incidenti malgrado il lockdown

Nel 2020, le persone che si sono trovate in situazioni di emergenza e hanno dovuto essere soccorse o recuperate dal soccorso alpino nelle Alpi svizzere e nel Giura sono state 3471: un numero mai visto prima. Nell’alpinismo classico, 112 sono state vittime di incidenti mortali.
Leggere l`articolo
Tracciare esattamente la via è importante – anche al computer
Tracciare esattamente la via è importante – anche al computer

Tracciare esattamente la via è importante – anche al computer

Il modulo di pianificazione degli itinerari della piattaforma White Risk è stato rielaborato ed è ancora meglio connesso all’omonima app. A disposizione, nuovi layer e interessanti possibilità di impiego, come per esempio il riconoscimento automatico di potenziali punti chiave.
Leggere l`articolo
Il CAS investe 9.5 milioni di franchi nella protezione contro le valanghe
Il CAS investe 9.5 milioni di franchi nella protezione contro le valanghe

Il CAS investe 9.5 milioni di franchi nella protezione contro le valanghe

In taluni luoghi, il cambiamento climatico influenza anche il pericolo di valanghe. Una stima approssimativa mostra che un quinto delle capanne del CAS si trova in un luogo a rischio. A protezione degli edifici sono ora previste misure per un ammontare di 9,5 milioni di franchi, e nel contempo si verifica la validità delle protezioni esistenti.
Leggere l`articolo
Le capanne CAS testano la depurazione delle acque del futuro
Le capanne CAS testano la depurazione delle acque del futuro

Le capanne CAS testano la depurazione delle acque del futuro

Negli ultimi anni, la depurazione delle acque reflue delle capanne ha fatto progressi. Processi innovativi sono stati e vengono costantemente sviluppati, testati e migliorati. Queste conoscenze sono destinate a modificare anche gli impianti di pianura.
Leggere l`articolo
«Una vacanza tra le più belle»
«Una vacanza tra le più belle»

«Una vacanza tra le più belle»

Una vacanza in famiglia diversa: per maggiore precisione, in una capanna del CAS. Gli adulti scalano vette, i piccoli esplorano la cucina – e tutti si godono la natura, il tempo trascorso in comune e la quiete della montagna.
Leggere l`articolo
Un’estate difficile
Un’estate difficile

Un’estate difficile

«Aperta con misure cautelative speciali!» Con questo motto, a giugno le capanne CAS hanno iniziato una stagione del tutto particolare. La maggior parte degli ospiti ha accettato le restrizioni imposte dal coronavirus. Tuttavia, a causa del numero ridotto di posti letto e delle spese supplementari, gran parte delle strutture prevede perdite tra il 20 e il 40 percento.
Leggere l`articolo
L’arteria vitale
L’arteria vitale

L’arteria vitale

Hans Hostettler è un vero maestro quando si tratta di scovare l’acqua. Per il custode della Blüemlisalphütte, quest’ultima è un bene raro. Ma non è il solo: una capanna su cinque del CAS lotta contro gravi problemi di approvvigionamento.
Leggere l`articolo
Di scivolata e gusto artigianale
Di scivolata e gusto artigianale

Di scivolata e gusto artigianale

Nel Giura vodese, un giovane artigiano trasforma il legno di frassino locale in strumenti da scivolata di alta gamma. Incontriamo Lucas Bessard nel suo laboratorio di Cuarnens.
Leggere l`articolo
Vegetariano per tutti
Vegetariano per tutti

Vegetariano per tutti

Alla Camona da Medel, la coppia di custodi Verena Kuhle e Jochen Schirmann propone almeno due volte a settimana un piatto senza carne per tutti gli ospiti, riducendo in tal modo l’impronta di CO2 dell’esercizio della capanna.
Leggere l`articolo
Instancabili mule
Instancabili mule

Instancabili mule

Nelle Alpi Marittime italiane, il mulattiere Luciano Ellena rifornisce con le sue mule diversi rifugi. Intelligenti e robusti, questi animali svolgono il loro lavoro senza neppure sudare.
Leggere l`articolo
Cosa ne pensano i vicini?
Cosa ne pensano i vicini?

Cosa ne pensano i vicini?

I minibus convertiti conoscono in Svizzera una popolarità senza precedenti anche tra gli sportivi della montana. Il rispetto di alcune regole consente di evitare disagi sociali e ambientali.
Leggere l`articolo
Da «Mr. Acquereflue» a «Mr. Acquapulita»
Da «Mr. Acquereflue» a «Mr. Acquapulita»

Da «Mr. Acquereflue» a «Mr. Acquapulita»

Nelle capanne, l’acqua potabile è un bene scarso. Grazie a un filtro, l’inventivo Bastian Etter ha scoperto una possibilità di ottenerla sul posto. Si può così sostituire l’acqua minerale e risparmiare i voli di trasporto.
Leggere l`articolo
«Alpin-Flohmi»: dalla Germania con furore
«Alpin-Flohmi»: dalla Germania con furore

«Alpin-Flohmi»: dalla Germania con furore

Nelle città svizzere, i mercati delle pulci sono molto popolari, ma fino a due anni fa non se ne conoscevano di «alpini». Tim Marklowski, di Mountain Wilderness Schweiz, ha importato l’idea dalla Baviera.
Leggere l`articolo
Nessuna tregua per i ghiacciai
Nessuna tregua per i ghiacciai

Nessuna tregua per i ghiacciai

Nell’inverno 2019-20, a causa del calore alle basse quote la neve è stata scarsa come non mai. Nell’estate 2020 il calo del volume di ghiaccio dei ghiacciai svizzeri è proseguito, e nel permafrost si sono misurate nuove temperature da primato. L’impatto del cambiamento climatico sulla criosfera è evidente.
Leggere l`articolo
Blocchi gelati davvero speciali
Blocchi gelati davvero speciali

Blocchi gelati davvero speciali

Diverse montagne di ghiaccio alte da cinque a dieci metri si ergono sul lago gelato del Chüebodengletscher. Il glaciologo Giovanni Kappenberger spiega cosa si celi dietro questo raro fenomeno.
Leggere l`articolo
Microbi ben pocofreddolosi
Microbi ben pocofreddolosi

Microbi ben pocofreddolosi

Da tre anni, una squadra di ricercatori losannesi percorre i ghiacciai del globo alla ricerca di microorganismi che popolano i loro corsi d’acqua. Il loro scopo è di censire queste creature prima che scompaiano, vittime del riscaldamento climatico.
Leggere l`articolo
Chi ha tinto la vetta di rosa?
Chi ha tinto la vetta di rosa?

Chi ha tinto la vetta di rosa?

Il tratto di vetta rossastro del Gross Mythen spicca già da lontano nel grigio chiaro delle pareti calcaree. La montagna è un pazzesco relitto dell’erosione e un oggetto di studio sulla struttura delle falde alpine.
Leggere l`articolo
La piega rocciosa più spettacolare delle Alpi
La piega rocciosa più spettacolare delle Alpi

La piega rocciosa più spettacolare delle Alpi

La Dent de Morcles si trova all’interno della falda di Morcles, formatasi come una gigantesca piega. Il ripiegamento e il sovrascorrimento sono evidenti nel versante occidentale e visibili da lontano.
Leggere l`articolo
Tutta la geologia nel nome
Tutta la geologia nel nome

Tutta la geologia nel nome

Il «finstere Horn», il corno buio, è formato da una pietra scura, l’anfibolite, una roccia importante sotto diversi punti di vista, ma quasi sconosciuta ai più. Attorno alla Finsteraarhornhütte è possibile ammirarla in tutta comodità.
Leggere l`articolo
Dove son finiti i fiori?
Dove son finiti i fiori?

Dove son finiti i fiori?

Quali piante crescono attorno alle capanne? E cosa fiorisce lungo i sentieri che le raggiungono? Dei volontari rilevano questi dati quando portano uno degli esemplari dell’opera standard sulla botanica svizzera in una capanna.
Leggere l`articolo
Mosche fuco in trasferta
Mosche fuco in trasferta

Mosche fuco in trasferta

Sono numerose le specie di insetti che presentano un comportamento migratorio analogo a quello degli uccelli. Il fenomeno è oggetto di studio sul Col de Bretolet, in Vallese. Al suo centro vi sono in modo particolare i sirfidi.
Leggere l`articolo
Tipica montagna granitica? Non proprio!
Tipica montagna granitica? Non proprio!

Tipica montagna granitica? Non proprio!

Il Piz Bernina è una delle poche montagne svizzere formata di diorite. Questa roccia plutonica non va confusa con il granito e si compone di due soli minerali.
Leggere l`articolo
Panorama geologico sconvolgente
Panorama geologico sconvolgente

Panorama geologico sconvolgente

Una montagna di calcare chiaro simile a un ghiacciaio pietrificato offre vedute spettacolari sulla tettonica esposta della Prettigovia. Dalla vetta si possono ammirare cinque falde rocciose.
Leggere l`articolo
«Un’esperienza che nessuno ci toglierà»
«Un’esperienza che nessuno ci toglierà»

«Un’esperienza che nessuno ci toglierà»

Per una settimana, la terza media di Malans scambia l’aula scolastica con la Ringelspitzhütte SAC. Le allieve e gli allievi 13enni imparano a conoscere fiori e pietre, fanno i primi passi nell’arrampicata, scalano una montagna e superano se stessi.
Leggere l`articolo
Poiché la montagna non appartiene a nessuno
Poiché la montagna non appartiene a nessuno

Poiché la montagna non appartiene a nessuno

Con l’apertura e il risanamento delle vie di arrampicata accade che idee e filosofie diverse si scontrino. I conflitti sono allora inevitabili.
Leggere l`articolo
L’alta montagna per camminare di nuovo
L’alta montagna per camminare di nuovo

L’alta montagna per camminare di nuovo

Tornare in montagna dopo un terribile incidente: può succedere. Farlo con impegno è più raro. È tuttavia la strada imboccata dalla vodese Mélanie Brugger, vittima di un trauma cranico dovuto a una gravissima caduta da cavallo.
Leggere l`articolo
«La situazione è peggiore che dopo il terremoto»
«La situazione è peggiore che dopo il terremoto»

«La situazione è peggiore che dopo il terremoto»

In maggio, la repentina crescita del numero dei contagi da coronavirus in Nepal ha significato la fine per diverse spedizioni. Ma il vero problema era la catastrofica assistenza sanitaria e sociale alla popolazione. Un’intervista a Billi Bierling, responsabile dell’Himalayan Database.
Leggere l`articolo
«Riconciliazione»
«Riconciliazione»

«Riconciliazione»

Il vallesano, ex famoso arrampicatore d’élite diventato sacerdote dopo aver voltato le spalle alla sua passione 15 anni fa, la riabbraccia oggi con uno stato d’animo del tutto diverso. Ce ne parla.
Leggere l`articolo
«Con le montagne si costruiscono ponti»
«Con le montagne si costruiscono ponti»

«Con le montagne si costruiscono ponti»

Per la nuova esposizione «Let’s Talk about Mountains», il direttore Beat Hächler ha percorso durante cinque settimane la Corea del Nord assieme a una squadra cinematografica. Descrive le sue esperienze e impressioni in un colloquio su uomini, montagne – e politica.
Leggere l`articolo
Avventurosa, pioniera e primatista di altitudine
Avventurosa, pioniera e primatista di altitudine

Avventurosa, pioniera e primatista di altitudine

Ruth Steinmann, 85 anni, è una pioniera dell’alpinismo elvetico. Nel 1979, nella salita al Lhotse, raggiunse gli 8250 metri di altitudine, detenendo poi per 21 anni il primato di quota delle donne svizzere. Era di casa sulle montagne del mondo e ha trovato la quiete a Versam, nei Grigioni.
Leggere l`articolo
I Brand, famiglia in vetta
I Brand, famiglia in vetta

I Brand, famiglia in vetta

Molti hanno scoperto le gioie della montagna in famiglia, anche se poi le strade si sono divise. Altri perseverano, come le guide vodesi Willy e Fabien Brand, che formano una solida cordata da oltre 25 anni.
Leggere l`articolo

La montagne di Caio Cartoon

La redazione raccommanda

Una cresta dal sapore himalayano
Una cresta dal sapore himalayano

Una cresta dal sapore himalayano

La cresta che collega la Capanna Resegotti alla Punta Gnifetti, nel massiccio del Monte Rosa, offre un superbo itinerario misto – per non parlare di grande ampiezza e vedute a volontà sulla gigantesca parete di Macugnaga.
Leggere l`articolo
Meteosciamani 2.0
Meteosciamani 2.0

Meteosciamani 2.0

Una previsione meteorologica affidabile è fondamentale per la riuscita delle gite in montagna, e grazie a smartphone e app, oggi il bollettino meteo è sempre disponibile. Le app meteorologiche degli offerenti più diversi sono molte e con prezzi pure diversi. Ma quale dà le migliori previsioni?
Leggere l`articolo
La luce più bella
La luce più bella

La luce più bella

Nei lunghi avvicinamenti prima dell’alba, nelle gite con gli sci del fine settimana o per studiare la carta al riparo della tenda sono imprescindibili: le lampade frontali. Outdoor Content Hub ha sottoposto a illuminazione intensiva dieci di loro in laboratorio e sul campo.
Leggere l`articolo

Sapere di più

FAQ
FAQ

FAQ

Ulteriori informazioni
Feedback