I problematici attacchi a pin L’attacco da escursione come elemento di sicurezza

Per saperne di più

Edizione molto recente 2019/12

Novità per rubriche

Visioneal Monte Sole
Visioneal Monte Sole

Visioneal Monte Sole

Spettrali, quei gemiti e sospiri tra i fitti veli di nebbia. Il suono delle gigantesche eoliche viene inghiottito dai boschetti di alberi che trasformano il crinale del Mont-Soleil in un paesaggio da parco – come fatto apposta per le gite con le racchette da neve.
Leggere l`articolo
Qualcuno ha detto discreta?
Qualcuno ha detto discreta?

Qualcuno ha detto discreta?

Sulla carta, questa modesta cima dello Chablais non figura necessariamente tra quelle che gli sciescursionisti metterebbero in testa alla lista dei loro progetti. Tuttavia…
Leggere l`articolo
Lifting per un’ottantenne
Lifting per un’ottantenne

Lifting per un’ottantenne

Questo piccolo «mastio» calcareo un po’ dimenticato si attraversa gradevolmente da est a ovest. La via è appena stata risanata e, soprattutto d’autunno, l’avvicinamento si rivela incantevole.
Leggere l`articolo
In onore della principessa
In onore della principessa

In onore della principessa

La popolare escursione all’Augstenberg offre belle vedute anche d’inverno. Il percorso presuppone tuttavia buone conoscenze alpinistiche.
Leggere l`articolo
Voglia di Rum?
Voglia di Rum?

Voglia di Rum?

Situato all’estremità del Regno di Giordania, il deserto roccioso del Wadi Rum è uno straordinario terreno di giochi per arrampicatori avventurosi.
Leggere l`articolo
Pellegrinaggio alla Grande Dent de Morcles
Pellegrinaggio alla Grande Dent de Morcles

Pellegrinaggio alla Grande Dent de Morcles

Simile a una torre di guardia sopra la strettoia di Saint-Maurice, la Grande Dent de Morcles riserva agli escursionisti un percorso ingegnoso nel cuore di un versante tormentato. Può causare dipendenza.
Leggere l`articolo
Il muro nel nulla
Il muro nel nulla

Il muro nel nulla

Tra il Sassariente e la Cima di Sassello, su, sopra il piano di Magadino, si estende un gigantesco muro a secco. Perché mai? E chi l’ha costruito? Alla ricerca di tracce.
Leggere l`articolo
I segnali fantasma confondono
I segnali fantasma confondono

I segnali fantasma confondono

Nelle escursioni con sci e racchette, smartphone, videocamere e GPS sono ormai irrinunciabili. Molti escursionisti non sanno però che questi dispositivi possono disturbare massicciamente gli ARTVA. Occorrono perciò distanze di sicurezza adeguate.
Leggere l`articolo
La montagna in diretta
La montagna in diretta

La montagna in diretta

Questa app per smartphone lanciata nel 2016 punta sui suoi 12 000 contributori per massimizzare piacere e sicurezza in montagna. Questo, fornendo loro informazioni in tempo reale. È appena apparsa la versione 2.0.
Leggere l`articolo
I problematici attacchi a pin
I problematici attacchi a pin

I problematici attacchi a pin

Negli scorsi anni, offerta e richiesta di attacchi a pin sono praticamente esplose. Tuttavia, la quantità di prodotti non ancora standardizzati non rende le cose facili. Sci, scarponi e attacchi sono compatibili? E gli attacchi, sono regolati correttamente?
Leggere l`articolo
Il programma dei corsi CAS ora solo online
Il programma dei corsi CAS ora solo online

Il programma dei corsi CAS ora solo online

Invece che come allegato, il programma dei corsi di formazione del CAS viene ora pubblicato solo online. Per il 2020, i corsi proposti sono oltre 230.
Leggere l`articolo
Se dopo l’incidente in montagna l’orrore perdura
Se dopo l’incidente in montagna l’orrore perdura

Se dopo l’incidente in montagna l’orrore perdura

Vittime e testimoni di incidenti in montagna sono maggiormente soggetti al rischio di soffrire di disturbi post-traumatici da stress. Anche i soccorritori e gli aiutanti spesso non sono in grado di affrontare da soli queste terribili esperienze. Lo psichiatra Christian Mikutta assiste da anni i pazienti traumatizzati e spiega in un’intervista quando sia necessario chiedere aiuto.
Leggere l`articolo
Sovrasollecitati, sfiniti, sperduti
Sovrasollecitati, sfiniti, sperduti

Sovrasollecitati, sfiniti, sperduti

Un buon quarto di tutte le emergenze in montagna riguarda persone rimaste bloccate. Le cifre sono particolarmente elevate nelle vie ferrate. Spesso, gli interessati sottostimano gli itinerari.
Leggere l`articolo
La spesa con i ramponi
La spesa con i ramponi

La spesa con i ramponi

La Bordierhütte SAC si trova a 2886 metri sul livello del mare. 2200 metri più sotto c’è Visp, dove ogni due settimane la custode va a far spesa – in modo davvero inconsueto.
Leggere l`articolo
Costruire oltre il limite del bosco
Costruire oltre il limite del bosco

Costruire oltre il limite del bosco

70 progetti edilizi in 20 anni: è l’orgoglioso bilancio di un documento sulla costruzione di capanne del CAS, che illustra le differenze architettoniche e propone interessanti paragoni tra costi di costruzione e dimensioni della struttura.
Leggere l`articolo
Errata corrige
Errata corrige

Errata corrige

La Corno-Gries appartiene alla SAC Rossberg
Leggere l`articolo
A sciare con il bus della neve
A sciare con il bus della neve

A sciare con il bus della neve

Il CAS continua il progetto del «bus della neve». Gli sportivi della montagna potranno così raggiungere otto regioni escursionistiche senza automobile.
Leggere l`articolo
Uno spazzino a lungo disprezzato
Uno spazzino a lungo disprezzato

Uno spazzino a lungo disprezzato

La tradizione popolare ha fatto del gipeto un predatore capace di sollevare in aria o di precipitare nel vuoto bambini e cacciatori.
Leggere l`articolo
«I gipeti simboleggiano gli ultimi spazi selvaggi delle Alpi»
«I gipeti simboleggiano gli ultimi spazi selvaggi delle Alpi»

«I gipeti simboleggiano gli ultimi spazi selvaggi delle Alpi»

La reintroduzione del gipeto barbuto nelle Alpi è una storia di successo, testimoniata dalle numerose nascite in natura. Ora, la cosa importante è preservarne l’habitat. Facciamo visita a un giovane esemplare nel nido.
Leggere l`articolo
Un manager con la stoffa dello scienziato
Un manager con la stoffa dello scienziato

Un manager con la stoffa dello scienziato

Biologo della fauna, Heinrich Haller ha guidato il Parco nazionale svizzero durante 23 anni, traghettando questa zona selvaggia unica con successo nel presente.
Leggere l`articolo
«Allora le montagne non sarebbero più selvagge»
«Allora le montagne non sarebbero più selvagge»

«Allora le montagne non sarebbero più selvagge»

Da dieci anni, una rete senza fili di sensori sulla Hörnligrat del Cervino fornisce serie ininterrotte di dati sullo stato della roccia, del permafrost e del clima dominante. Jan Beutel, responsabile del progetto, spiega in un’intervista l’utilità di questo patrimonio di dati.
Leggere l`articolo
«Il bosco è come una cattedrale»
«Il bosco è come una cattedrale»

«Il bosco è come una cattedrale»

Di giorno, il vodese Vincent Chabloz è tappezziere decoratore. All’alba e al crepuscolo, segue le tracce della fauna per realizzare filmati di animali. Incontro con un fanatico del sottobosco.
Leggere l`articolo
Il CAS per nuove vie
Il CAS per nuove vie

Il CAS per nuove vie

Con il nome «Crystallization», questa estate il CAS ha proposto un programma culturale di nuovo tipo. Lungo «sentieri» letterari, in «saloni» di discussione alpini e a «tavolate» culinarie, i partecipanti hanno avuto modo di vivere le Alpi in modo nuovo.
Leggere l`articolo

La montagne di Caio Cartoon

La redazione raccommanda

Una cresta dal sapore himalayano
Una cresta dal sapore himalayano

Una cresta dal sapore himalayano

La cresta che collega la Capanna Resegotti alla Punta Gnifetti, nel massiccio del Monte Rosa, offre un superbo itinerario misto – per non parlare di grande ampiezza e vedute a volontà sulla gigantesca parete di Macugnaga.
Leggere l`articolo
Meteosciamani 2.0
Meteosciamani 2.0

Meteosciamani 2.0

Una previsione meteorologica affidabile è fondamentale per la riuscita delle gite in montagna, e grazie a smartphone e app, oggi il bollettino meteo è sempre disponibile. Le app meteorologiche degli offerenti più diversi sono molte e con prezzi pure diversi. Ma quale dà le migliori previsioni?
Leggere l`articolo
La luce più bella
La luce più bella

La luce più bella

Nei lunghi avvicinamenti prima dell’alba, nelle gite con gli sci del fine settimana o per studiare la carta al riparo della tenda sono imprescindibili: le lampade frontali. Outdoor Content Hub ha sottoposto a illuminazione intensiva dieci di loro in laboratorio e sul campo.
Leggere l`articolo

Sapere di più

FAQ
FAQ

FAQ

Ulteriori informazioni
Feedback