Funziona anche senza divieti

In merito all’articolo «Fiordo bavarese», in «Le Alpi» 05/2016

La stimolante proposta escursionistica riguardante il parco nazionale di Berchtesgaden mostra come le cose funzionino anche in altri modi: diversamente dal previsto Parc Adula, qui non ci sono divieti in blocco per alpinisti, bensì richieste mirate e specifiche. Attualmente, ad esempio, nella homepage dell’amministrazione del parco è pubblicata una preghiera affinché i parapendisti mostrino rispetto verso i siti di riproduzione delle aquile. A seguito di una richiesta telefonica, sono stato informato che non esiste effettivamente alcun divieto o limitazione per gli alpinisti. «Nella zona montagnosa la maggior parte della gente si sposta comunque sui sentieri presenti», ha chiarito la direzione. Le poche persone che si muovono su terreni privi di sentieri non rappresentano alcun problema. Ecco come si dovrebbe tradurre nella realtà il concetto di «parco nazionale di nuova generazione» anche in Svizzera. E spero che queste idee si facciano presto strada anche da noi.

Feedback