Gli articoli moralistici non sono necessari

In merito all’editoriale e all’articolo Di pastori e girovaghi, «Le Alpi» 11/2020

Trovo insensato e deplorevole che «Le Alpi», una rivista specializzata per appassionati della montagna, dedichi quattro pagine per unirsi all’euforia moralistica oggi tanto di moda. In fin dei conti, in ognuno di noi si potrebbe trovare qualcosa di sbagliato o addirittura moralmente riprovevole, non solo in Jörger. Non spetta alla rivista elaborare tutto questo. Farlo, dovrebbe essere competenza di ogni lettore. Nel frattempo, sembra che ogni giornalista avverta la necessità di dimostrare competenze morali. Questo non è il loro compito. I lettori sono adulti.

Feedback