La più lunga di Plagne Super G (6c)

È la più lunga via di Plagne. Il suo tracciato, tutto tranne che dritto e verticale, fa pensare a quello di un super-G di Coppa del mondo – con l’aggiunta di un’atmosfera aerea. La nuova via aperta da Boris Girardin nell’estate 2018 propone una traversata del settore «Grand toit». In questa grande parete gialla, inframmezzata da lunghe cenge e disseminata di piccole grotte, Super G sviluppa i suoi sette tiri lungo 180 metri, incrociando la via eponima del settore, aperta nel 1957 da Hugo Weber e Willy Mottet. Boris Girardin aveva già firmato alcuni bei tracciati nel medesimo settore, tra cui Stankill (7a), nel 2001, diventata imprescindibile nel sito di Plagne.

{f:if(condition: label, then: label, else: header}  Scheda

Ubicazione

Falesia di Plagne, settore «Grand Toit», esposizione a W

In sintesi

6c (6a+ obl.), 7 tiri, 180 m; l’ultimo tiro riprende il tracciato della via Trésor(B. Girardin, 2006)

Apritore

Boris Girardin, estate 2018

Trasferta

In treno a Bienne, poi a Plagne con l’autopostale.

Attacco della via

Dal villaggio di Plagne si raggiunge verso SW la sommità della falesia per la Grande Combe (3 km, 45 min). Dal deposito situato a SE del P. 936 si scende per il Sentier des échelles fino all’indicazione «Rondchâtel 10 m». per poi salire per 50 m nel bosco nella direzione del cavo che sale a una grande grotta. Si prende a destra per 20 m: l’attacco della via è indicato con il suo nome scritto in rosso e uno spit.

Discesa

L’uscita si trova sulla sommità della parete, da dove è possibile far ritorno a Plagne oppure scendere in direzione W lungo le scalinate a Frinvillier (stazione). In caso di emergenza ci si può anche calare: nella via, questo è tuttavia possibile solo fino alla terza sosta compresa (2 × 25 m). Dalla quarta ci si cala nella Via Dolomiti o Grand toit. Alla quinta sosta è imperativo uscire.

Materiale

Corda da 50 m; 14 fettucce, di cui due da 60 cm

Carte

CN 1 : 25 000, foglio 1126 Büren a. A.

CN 1 : 50 000, fogli 233 Solothurn, 5026 Jura Bernois Seeland

Informazioni e bibliografia

www.camptocamp.org -> immettere «Super G» nella ricerca (info, foto e schizzo)

Carine Devaux Girardin e Christophe Girardin, Topo d’escalade Jura Bernois/Berner Jura, Edizioni CAS, Berna 2013

Feedback