Le dita bene al caldo

Le mani fredde possono rovinare una performance. I consigli di un esperto per evitarle.

Può sembrare strano, ma nelle gare di scialpinismo i ritiri a causa del freddo alle mani sono frequenti. «I fattori principali sono tre», spiega Urs Hefti, chirurgo a Berna: «Lo stress connesso alla gara ha la tendenza a raffreddare le mani, esattamente come il fatto che questo sport sia praticato nella neve ad alta quota e che gli atleti indossino capi leggeri. Infine, i lunghi bastoni caratteristici della disciplina fanno sì che le mani si trovino più in alto del cuore e che a farne le spese sia l’irrorazione sanguigna.» È tuttavia possibile adottare diverse misure per prevenire i problemi.

Prima della gara

Bere una bevanda ben calda 10-15 minuti prima della partenza; tenere i guanti caldi, il piumino e la berretta il più a lungo possibile con le mani sempre in movimento. Allenamento mentale contro lo stress.

Durante la gara

Indossare di nuovo abiti caldi 10 minuti prima di un cambiamento di pelli; abbassare regolarmente le mani durante i tratti con gli sci in spalla e abituarsi a indossare guanti più spessi.

Se il freddo si fa sentire

Coprirsi o bere qualcosa di caldo, tenere i bastoni più in basso ed eseguire movimenti centrifughi con le braccia per riportare il sangue alle estremità.(bro)

Feedback