L’emancipazione attraverso l’alpinismo è un’idea intelligente

In merito all’articolo L’emancipazione attraverso la montagna, in «Le Alpi» 09/2019

Il servizio sull’organizzazione Ascend mi ha molto toccata. Vi ringrazio per questo prezioso testo, che ci illustra in modo tanto sensibile quanto vasta sia la nostra libertà e quali difficili vie debbano ancora precorrere le donne in  altre regioni di questo mondo. Trovo l’idea di sviluppare l’emancipazione attraverso lo sport della montagna molto forte e intelligente. Ho visitato il sito web di Ascend: sono impressionata e al tempo stesso rafforzata nella mia convinzione circa l’importanza dello sport – e in particolare dello sport nella natura, in montagna o sull’acqua – per il nostro benessere mentale e la nostra forza mentale. Ho letto l’articolo alle mie figlie, che lo hanno recepito con viva commozione. Intendo chiedere ai centri di arrampicata della mia zona di disporre per Natale una cassetta in favore di questa organizzazione, cui ovviamente farò io stessa una donazione. Tutto il mio rispetto a Marina LeGree, alle sue collaboratrici e ai suoi collaboratori, per il coraggio e la forza che investono in questo progetto.

Feedback