Nuove coordinate a sette cifre

Chi oggi acquista una nuova carta nazionale dovrà abituarsi a un nuovo reticolo nazionale di coordinate. Invece che a sei cifre come sinora, il loro valore è ora espresso con sette cifre (v. immagine). È pure cambiato il nome degli assi: da X/Y a N/E. Alla base del nuovo sistema di riferimento delle coordinate nazionali c’è un errore: le coordinate generate dal rilevamento nazionale del 1903 presentano deformazioni sistematiche di 2-3 m al massimo tra Ginevra e la Bassa Engadina. All’epoca, per le triangolazioni si misuravano esclusivamente gli angoli. Le distanze venivano derivate da pochi tratti di riferimento (le cosiddette misurazioni di base) e, secondo quanto comunicato da Swisstopo, questo sarebbe all’origine delle distorsioni. Per gli alpinisti, l’errore non assume importanza, mentre le cose sono diverse per quanto concerne le misurazioni ufficiali, dove le alterazioni non sono trascurabili.

Interpellata in proposito, la Rega, cui per le richieste di intervento si trasmettono spesso le coordinate, ha affermato che il passaggio dalle sei alle sette cifre non rappresenta alcun problema: vi si erano già preparati.

Feedback