Pareti e blocchi

Gli arrampicatori svizzeri hanno approfitato della primavera per alcuni progetti difficili. Uno portava addirittura nel ghiaccio.

Vie

In marzo, con Anubis, nel Ben Nevis, in Scozia, Dani Arnold1 (32) ha eseguito la prima ripetizione invernale di una delle vie miste più difficili delle isole britanniche. Era stata percorsa per la prima volta durante l’estate da Dave MacLeod come via E8  6c, che l’aveva poi ripetuta d’inverno stimandola a M11/12. Dani l’ha definita la sua «via mista sinora più difficile».

Alexander Rohr (21), di Rubigen, ha scalato in aprile Non à la Bombe (8c+) a St. Loup e Samurai (8c) a Unterwald.

Il 1° aprile, sempre a St. Loup, Kevin Hemund2 (31), di Bienne, ha eseguito Bain de Sang (9a), una via che appartiene alla storia mondiale dell’arrampicata. Alla sua prima, compiuta da Frédéric Nicole nel 1993, risultava la terza via al mondo del livello di difficoltà 9a dopo Action Directe (prima percorrenza: Wolfgang Güllich) e Om (prima percorrenza: Alexander Huber). Oggi ancora conta solo poche ripetizioni. Ancora in aprile, a Unterwald, Dimitry Vogt3 (19) ha compiuto una prodezza in Samurai (8c): dopo aver studiato i movimenti l’ha percorsa rotpunkt al primo tentativo. Dal canto suo, il mendrisiense Nicola Vonarburg (44) valuta la sua nuova via Cuochi d’artificio, in Valbrona, con un 8c.

Boulder

Giuliano Cameroni (19), di Montagnola, ha eseguito ancora a marzo la prima di Mérite le Detour (Fb 8a+) a Chironico e di Flash Food e General Disarray (entrambe Fb 8b) a Brione. Assieme a Samuel Ometz4 (20), nel famoso bosco parigino ha pure avuto ragione di diversi blocchi, tra cui Kheops (Fb 8b) e Ubik (Fb 8a+). In aprile, Samuel Ometz ha eseguito New Base Line (Fb 8b+) nel Magic Wood e, presso Sion, anche Kamush (Fb 8a+) e Kawa Paradisa (Fb 8a+).

David von Allmen (33), di Igis, ha aggiunto un ulteriore problema high­-end al Magic Wood: Eye of the Tiger, che stima in Fb 8a+/8b.

Da Coira, Nico Secomandi (22), sempre nel Magic Wood, ha eseguito in aprile la prima parte della Unendliche Geschichte e in marzo Sofa Surfer (entrambe Fb 8a+). In marzo, in Val Calanca, Enea Bionda (25), di Monte Carasso, ha eseguito la prima di Expecto Patronum (Fb 7c+).

Anche se sembra che in Svizzera i massimi problemi si incontrino o all’estremo est oppure al sud del paese, anche la sua parte orientale cela qualche gioiello. In marzo, ad esempio, Benjamin Theytaz (16), di Sierre, ha eseguito a Vernayaz Satan’s Eye (Fb 8b) e quindi Nobody ist der Grösste a Chironico e Calliope a Les Trappistes (entrambe Fb 8a).

Il sogno di una vita è infine stato realizzato anche da Martin Keller5 (38), che dopo 13 anni ha avuto ragione del progetto Highlander, sul passo del Susten, stimando il nuovo blocco con Fb8c. A vent’anni sapeva appena eseguire un 6a, scrive nel suo blog. Anno dopo anno ha lavorato sul boulder, sempre tra i primi presenti quando la neve si scioglieva e tra gli ultimi ad andarsene a sera inoltrata. Ora – scrive ancora – potrà andarsene in pensione e giocare a scacchi. Confidiamo in uno scherzo…

Feedback