Più di 30 montagne da scalarevirtualmente

Dopo la parete nord dell’Eiger e il Cervino, ecco altre montagne accessibili attraverso lo schermo o lo smartphone. Infatti, nel corso del prossimo mese il fabbricante di articoli sportivi Mammut pubblicherà nel suo sito project360.mammut.com altre vie classiche. Dal 2014, degli alpinisti professionisti hanno scalato più di 30 vette equipaggiati con videocamere e hanno eseguito riprese a 360 gradi. Tra queste, The Nose a El Capitan, l’Elbrouz e la cascata di ghiaccio Rübezahl in Svizzera. Altre ascensioni virtuali, tra cui il Mönch, seguiranno durante l’anno. Dal canto suo, anche il gigante Internet Google ha iniziato a raffigurare pareti di roccia con il suo progetto «vertical streetview».

Feedback