Scomparso un grande himalaysta

La guida ginevrina Stéphane Schaffter ha perso la vita nel corso di una spedizione allo Zanskar, nel nord-ovest dell’India. Come ha precisato in un comunicato la guida Yanick Flugi, che lo accompagnava, è stato trascinato dalla corrente durante l’attraversamento di un torrente. Il dramma ha avuto luogo il 24 luglio, nell’ambito di una spedizione che guidava per celebrare i 150 anni della sezione ginevrina del CAS.

Guida da oltre 35 anni, Stéphane Schaffter si era appassionato allo Zanskar e alle sue vette vergini, che definiva «un angolo di paradiso in Terra». Vi aveva d’altro canto già guidato nove giovani alpinisti ginevrini nel 2011, conquistando con gli sci tre vette vergini di oltre 6000 metri, mentre nel 2014 aveva realizzato la prima del Sonam Ri, un altro seimila della regione, assieme a dei giovani rider. Gli renderemo omaggio nel nostro prossimo numero.

Feedback