«Segnaleticite»

Senza mancare di rispetto alla «formula pratica del tempo di marcia» («Le Alpi» 5/2013), bisognerebbe considerare maggiormente l’esperienza e le conoscenze di chi conosce i luoghi. I cartelli indicatori attorno alla Kröntenhütte sono stati sostituiti conformemente alle nuove direttive, i tempi di marcia calcolati al computer e il custode, non interpellato, ha dovuto correggerli a mano. I due accessi tradizionali alla Kröntenhütte – «Geisspfad» e «Chüeplanggweg» – sono spariti dai cartelli moderni. E temo che questa «modernizzazione» non abbia interessato solo la Erstfelder­tal.

La segnaletica dei sentieri ha luogo alla scrivania ed è regolamentata e sovvenzionata dalla Confederazione. Molti – tra cui anche il CAS – sono contenti che sia lo Stato a occuparsene. Ciò nonostante, trovo che il CAS dovrebbe impegnarsi affinché custodi di capanne, guide alpine e capigita, tutti conoscitori ed esperti dei luoghi, vengano almeno consultati in quest’ambito.

Feedback