Sì del CAS alla legge sulla CO2

Il CAS sostiene la nuova legge sulla CO2, in votazione il 13 giugno 2021. Lo ha deciso il comitato centrale nella sua seduta dello scorso 6 aprile. La legge stabilisce riferimenti importanti per una politica climatica più efficace. L’obiettivo delle misure è di ridurre della metà rispetto al 1990 le emissioni di gas serra in Svizzera entro il 2030.

La riveduta legge sulla CO2 include soprattutto misure più severe nei settori dell’edilizia e della mobilità e l’istituzione di un fondo per il clima. Per esempio, le automobili dovranno diventare più rispettose del clima e verrà prelevata una tassa sui biglietti aerei. Le tasse di incentivazione assicurano che il comportamento rispettoso del clima risulti pagante, il rafforzamento delle aziende innovative e l’ammortizzazione sociale degli inasprimenti.

In quanto paese alpino, la Svizzera è particolarmente toccata dal cambiamento climatico poiché le temperature aumentano a velocità quasi doppia rispetto alla media mondiale. Gli effetti su scala locale, come il ritiro dei ghiacciai, l’aumento delle frane dovute allo scioglimento del permafrost e gli inverni più brevi sono ben noti a coloro che praticano lo sport della montagna.

Feedback