Soluzione appenzellese | Club Alpino Svizzero CAS

Soluzione appenzellese

In merito alla lettera Via le biciclette dai sentieri, in «Le Alpi» 11/2017

Il testo della legge è effettivamente chiaro. La guida dell’upi cita esclusivamente il passaggio che va incontro ai ciclisti, cioè che sta a loro valutare se il percorso sia o no idoneo. È una stupidaggine: per un buon biker tutte le vie large quanto la ruota sono idonee. Rimane perciò «non sono manifestamente destinate alla loro circolazione, come le strade pedonali, in particolare per il turismo a piedi». Se un sentiero è largo 50-60 cm, non è manifestamente destinato alle bicicletta. Altrettanto chiaro è però che, se a essere marcato come sentiero escursionistico è la strada che porta all’alpe, c’è spazio sufficiente anche per altri utenti del traffico. Se inoltre si dovessero separare percorsi pedonali e sentieri escursionistici, il ciclista opterebbe comunque per i primi, semplicemente più «fighi». L’unica soluzione corretta è quella del Cantone di Appenzello Interno, che applica la legge e consente il transito solo nei tratti segnalati come tali.

Feedback