Un medicamento contro le apnee del sonno

Yvonne Nussbaumer-Ochsner, della clinica universitaria di Zurigo, ha ottenuto il Prix de Quervain 2012. La ricercatrice ha scoperto che un medicamento utilizzato per il trattamento del mal di montagna (acetazolamide) aiuta anche i pazienti affetti da disturbi respiratori del sonno (sindrome delle apnee ostruttive del sonno). A tale scopo, ha analizzato 45 pazienti sulla Schatzalp e lo Jakobshorn a Davos: quando assumevano il medicamento, la qualità del loro sonno e la saturazione di ossigeno nel sangue miglioravano in modo marcato. La sindrome delle apnee ostruttive del sonno tocca dal 5 al 15 percento della popolazione adulta, e il suo trattamento avviene solitamente con l’ausilio di un apparecchio respiratorio. Portarselo in montagna è faticoso, per cui molti pazienti vi rinunciano, rischiando complicazioni. Il medicamento offre ora loro un’alternativa.

Il Prix de Quervain viene conferito per ricerche in ambito polare o d’alta quota da parte dei migliori giovani ricercatori e ammonta a 5000 franchi. Il premio è conferito dalla Commissione svizzera per la ricerca polare e d’alta quota dell’Accademia svizzera delle scienze.

Feedback