Vivete appieno le vostre passioni! | Club Alpino Svizzero CAS

Vivete appieno le vostre passioni!

«Cosa c’è di più entusiasmante per un giovane dello scoprire una passione che lo appagherà durante tutta la sua esistenza?» Questa citazione di Erhard Loretan ci ricorda non soltanto l’importanza dell’avere una passione, ma anche l’opportunità di poter scoprire questa passione in una fase precoce della vita. Anche se non tutti viviamo la nostra passione per la montagna in modo altrettanto estremo di Erhard, una vita senza passioni parrebbe piuttosto sciapa. Quindi, il regalo migliore che possiamo fare ai nostri giovani è aiutarli a scoprire la passione che colmerà la loro esistenza. Grazie alle OG e a G+S, questa possibilità è offerta ai giovani nell’ambito del CAS – cosa che saluto con piacere.

La pratica della montagna, o di uno sport in generale, è la miglior scuola di vita possibile. Sui suoi banchi, infatti, impariamo la perseveranza e il superamento di sé, ma anche la solidarietà e il valore dell’amicizia. Essa ci insegna ad andare avanti, anche con il tempo avverso, e ad avere il coraggio di assumerci determinati rischi, pur rimanendo prudenti.

Tuttavia, lo sport della montagna non è gratuito. All’acquisto del materiale si aggiungono i costi delle trasferte e dei campi, il ricorso a professionisti della montagna a fianco dell’assistenza assicurata dai nostri preziosi volontari.

Entrata in vigore nel 2012, l’intento della Legge federale sulla promozione dello sport è proprio quello di promuovere l’attività sportiva presso i giovani incoraggiandola mediante sovvenzioni. Ma la «torta» a disposizione si è rapidamente rivelata insufficiente a fronte della domanda crescente. A inizio 2015, per poter soddisfare tutti quanti l’UFSPO si è visto costretto a ridurre le sovvenzioni G+S. Fortunatamente, il Parlamento si è reso conto di questa aberrazione, che avrebbe colpito in pieno le nostre OG, e ha deciso di «allungare» il budget G+S del 2015 per non ridurre le sovvenzioni a metà anno. La loro sorte nel 2016 è però tutt’ora incerta. Mentre i Giochi olimpici giovanili del 2020 sono stati attribuiti a Losanna, sarebbe ben triste impedire a taluni giovani di scoprire la loro passione per mancanza di soldi.

Per il 2016 auguro a tutti voi, giovani e meno giovani, di poter scoprire e vivere appieno le vostre passioni!

Feedback