Belle parole ovunque

In merito alla lettera Puro fumo negli occhi, in «Le Alpi» 01/2019

La lettera di Peter Rapp fa centro. Anche a me la martellante propaganda per i voli verso paesi lontani dà da riflettere. E nei resoconti si legge anche di quanto spesso talune persone ci siano già state. Tutto questo ben poco si adatta alla ben chiara rappresentazione dell’impatto ambientale nelle proposte di itinerari, e neppure al tema delle buste di plastica. Mentre si allinea al meglio con eventi come la conferenza sul clima di Katowice con il suo penoso commercio di indulgenze, le dimostrazioni studentesche per le quali non si è sacrificato del tempo libero, preferendo marinare la scuola, o lo scandaloso rifiuto da parte del Consiglio nazionale della tanto attesa tassa sul traffico aereo. Belle parole ovunque – ma di cominciare ad accettare limitazioni che possono far male spetta solitamente agli altri.

Feedback