C.v.d.: il CAS è ben più che alpinismo | Club Alpino Svizzero CAS

C.v.d.: il CAS è ben più che alpinismo La festa dei 150 anni è finita. Un’occhiata retrospettiva.

L’anno giubilare volge al termine. È incredibile la molteplicità di attività che le sezioni hanno organizzato. La dimostrazione è data. Ein Rückblick in Bildern

Bene, eccoci qua. La festa è finita, per la maggior parte, ad ogni modo. Cosa rimane della festa del 150° del CAS? Un mucchio di cose. Migliaia di fotografie. Doni di associazioni alpine amiche. Libri. Il ricordo degli eventi dell’associazione centrale e delle oltre 150 manifestazioni delle sezioni. Negli archivi, ben oltre 2000 articoli di giornale. Filmati alla televisione. Impressioni delle esposizioni al Museo alpino, alla Biblioteca centrale di Zurigo, a Les Diablerets e a Neuchâtel. E dell’evento della sezione Berna sulla piazza federale.

O rimangono piuttosto i ricordi delle molte, moltissime arrampicate, passeggiate e feste in capanna? Una cosa è certa: questo elenco è tutt’altro che completo. Ma mostra ciò che i soci e le sezioni di questo club hanno saputo realizzare. Ciò che diventa possibile quando tutti perseguono un medesimo scopo.

Molteplicità senza pari

Prima che l’anno del giubileo del CAS giunga al termine, anche noi ci guardiamo ancora una volta indietro e proponiamo delle immagini che saltano fuori dalla massa. Sono i momenti che secondo noi hanno caratterizzato il giubileo del CAS.

Ovviamente, anche questo è solo un piccolo ritaglio e a taluni potrà sembrare che la scelta non sia neppure quella giusta. Sarebbero altri i momenti che meglio ritrarrebbero quest’anno. Altri, poi, diranno che no, è proprio così, il giubileo era proprio questo.

E anche questo dimostra quale associazione straordinaria sia, questo nostro CAS. Come proprio nonostante tutte queste differenze, non importa se cittadini o montanari, arrampicatori da palestra o fanatici dei pilastri di ghiaccio, escursionisti o pittori di paesaggi, troviamo posto sotto il grande tetto del CAS e nelle sue capanne. Noi tutti, durante lo scorso anno, abbiamo dimostrato una cosa: che il CAS è ben più che alpinismo!

Feedback