Guillaume Beraudo, sviluppatore

Quando non è a spasso per le montagne a piedi o in MTB, è nascosto dietro la carta virtuale nella quale visualizzate i vostri itinerari. Ma non chiedetemi come sia possibile trovare Guillaume Beraudo in quel dedalo di algoritmi! Lui solo ve lo potrebbe spiegare. Con i suoi colleghi del dipartimento Sistemi di informazione geografica di Camptocamp, questo ingegnere informatico non ha smesso di pensare a voi sino dal 2016. Assieme, hanno sviluppato uno strumento capace di far apparire in una carta le tonnellate di informazioni racchiuse in decine di guide del CAS. Se le carte virtuali riempiono da anni la sua quotidianità professionale, il 37enne losannese confessa di non aver mai avuto a che fare con una simile mole di dati: «Il progetto Suisse Alpine era una sfida esigente per le sue dimensioni, e il fatto di vedere questo intero patrimonio valorizzato grazie al nostro strumento è particolarmente gratificante.» Ma l’avventura non si conclude qui, per Guillaume Beraudo e i suoi compagni, che saranno infatti chiamati a far evolvere questo magnifico strumento in funzione delle necessità dei montanari 2.0.

Feedback