Il top dell’arrampicataa Villars

La Coppa del mondo di velocità ancora non si era fermata in Svizzera, mentre quella di difficoltà non ci era più passata dalla manche di Berna del 2008. ­Villars ospiterà i quadri mondiali delle due discipline il 15 e 16 luglio prossimi nell’ambito della Coppa del mondo IFSC. Una sfida importante per la stazione delle Prealpi vodesi, che accoglierà una manche di Coppa del mondo per tre anni consecutivi. Per Didier ­Etter, coordinatore della manifestazione, a due settimane dalla decisione del CIO sul futuro olimpico dell’arrampicata sportiva si tratta anche di una grande responsabilità: «Dobbiamo dare il meglio, poiché rischiamo di essere visti e giudicati come se quella da noi lasciata fosse l’ultima impressione prima della decisione», confida il professionista del turismo.

Per accogliere nel villaggio vodese il meglio dell’arrampicata mondiale, il pubblico e gli osservatori, gli organizzatori potranno contare su un centinaio di volontari. Gli specialisti dello ­speed apriranno le danze venerdì sera, giocandosi le qualifiche per la finale. Successivamente, i confronti di lead proseguiranno il sabato, con le semifinali in giornata e la finale in serata. Le gare si svolgeranno all’aperto in un’a­tmosfera da festival. Nel corso delle due giornate è pure prevista una competizione popolare.

Domenica 17 luglio, il terreno della Coppa del mondo ospiterà gli arrampicatori più giovani in occasione di una manche della Mammouth Youth Climbing Cup.

Feedback