La lungimiranza è senza tempo

In agosto cadeva il 100° anniversario della morte di Johann Wilhelm Fortunat Coaz. Cartografo di montagna, Coaz divenne un importante alpinista e un dirigente del CAS della prima ora. Era tuttavia anche guardaboschi, funzionario, studioso delle valanghe, protettore della natura e segnò da pioniere il giovane Stato federale.
Chi si occupa di Coaz può pensare di ritrovarsi in ­un’epoca nella quale tutto appariva possibile. Molto di quanto vide la luce allora è importante ancora oggi, come ad ­esempio l’istituzione del sinora unico parco ­nazionale della Svizzera (vedi il ritratto a pagina 46).

Da generalista, Coaz ebbe il dono, e anche la fortuna, di attuare in quell’epoca soluzioni d’insieme. Oggi, molti pensano esclusivamente ai propri interessi, e questo porta a perdite di energia. Oggi, il CAS stesso si definisce un’associazione per lo sport della montagna. L’alpi­nismo ha ceduto alla concretezza, e così, oggi l’associazione viene anche spesso percepita. E oggi, questo ­spiacerebbe a Coaz, come funzionario e come dirigente.

I progressi in campo ambientale sembrano poter essere solo molto piccoli – se comunque possibili. Al loro ­posto, chi va a piedi si vede imporre sempre più limiti spaziali, delle leggi affermate si vedono negligente­mente indebolite e natura e paesaggio messi in gioco per interessi economici. Per il ritorno degli ungulati, Coaz puntò con successo sulle bandite di caccia: oggi, come guardia forestale, ricorrerebbe ancora a questo strumento – in condizioni del tutto nuove?

Coaz impressionava anche in quanto uomo. Era un ­esecutore silenzioso, dotato di lungimiranza e dell’occhio per ciò che è rilevante. Oggi, queste persone sono rare. Non dobbiamo far girare all’indietro l’ingranaggio del tempo. Lo stesso Coaz fu sempre mosso dal progresso e dallo spirito di scoperta giovanile. Ma agiva con grande senso di responsabilità senza perdere di vista i valori superiori. Questo atteggiamento è valido sempre. Per il singolo frequentatore della montagna proprio come per l’intera associazione.