L’arrampicata è olimpica | Club Alpino Svizzero CAS

L’arrampicata è olimpica

L’arrampicata sportiva sarà nel programma dei Giochi olimpici di Tokio del 2020. Il Comitato olimpico internazionale (CIO) ne ha avallato l’integrazione il 4 agosto scorso durante la sua 129a sessione a Rio de Janeiro. Agli occhi del CAS, la decisione del CIO rappresenta la pietra miliare più importante nella storia della disciplina. Hanspeter ­Sigrist, responsabile dello sport agonistico del CAS vi vede la conferma dell’operato a lungo termine compiuto dal CAS in materia di arrampicata sportiva. Nell’immediato, un progetto olimpico di quattro anni sarà lanciato in collaborazione con Swiss Olympic, mentre una strategia più a lungo termine è ancora prematura: la scelta di cinque nuove discipline proposta dagli organizzatori di Tokio 2020 non è infatti vincolante per le città ospiti successive. Il futuro olimpico dell’arrampicata sportiva, analogamente al baseball, al karate, al surf e allo skateboard, non è quindi ancora sancito.

A Tokio, le prove di lead, speed e blocchi saranno oggetto di un’unica classifica combinata. I titoli olimpici dell’arrampicata sportiva saranno perciò solo due: uno per gli uomini e uno per le donne.

Feedback