«Le Alpi» non sono vuote

Sono rimasto basito leggendo la lettera di Pius Hässig («Le Alpi» 03/2015) sull’edizione 12/2014 del periodico. Taluni elementi pubblicati mi interessano, altri no; ritengo pertinenti alcune pubblicità, altre no. Ma affermare che sia «vuoto» è nel contempo manifestamente falso e insultante. La rivista vale il suo prezzo, non fosse altro che per le eccellenti fotografie di David Buman che vi sono pubblicate. Invece di pretendere che l’edizione fosse «vuota», sarebbe più costruttivo spiegare ciò che avrebbe dovuto contenere per essere considerata «piena».

Feedback