L’ultimo soggiorno a Zermatt di Whymper Scienza e storia

Tra il 1867 e il 2015 furono costruiti 14 alloggi sul Cervino: otto più o meno ai piedi della vetta e sei sulla cresta del Leone o sulla cresta Hörnli. La metà delle strutture esiste ancora. Dato che la capanna Hörnli e il rifugio Belvedere costituiscono dal 2015 un unico edificio, restano solo sei costruzioni al servizio degli scalatori del Cervino. Una di queste è la capanna Schönbiel (2694 m) della sezione Monte Rosa del CAS, situata sulla terrazza prativa Schönbiel, sopra la morena sinistra del ghiacciaio di Zmutt. Alla sua festa d’inaugurazione, il 12 settembre del 1909, prese parte il sessantanovenne Edward Whymper – il suo ultimo soggiorno a Zermatt. Sul fatto che abbia raggiunto dal paese la nuova capanna a piedi o a dorso di mulo, le opinioni divergono. Whymper fu il primo a scrivere il proprio nome nel libro della nuova capanna. Un epilogo felice per il rinomato primo ascensionista del Cervino.

Feedback