Mosca, ultimo trampolino olimpico europeo

I due ultimi biglietti europei per i Giochi olimpici di Tokio verranno staccati alla conclusione dei Campionati d’Europa, che si disputeranno dal 20 al 27 marzo a Mosca. Uno sarà attribuito a una donna, l’altro a un uomo. Si tratta dell’ultima opportunità per Sascha Lehmann, unico atleta elvetico ancora in lizza.

Sei papabili tra gli uomini

Tra i 28 atleti già qualificati per Tokio figurano 16 europei, equamente suddivisi tra ragazze e ragazzi. Secondo Hanspeter Sigrist, capo del settore Swiss Climbing CAS, «Sascha fa parte dei cinque o sei papabili per quest’ultimo ticket olimpico europeo». Agli occhi di Remo Schläpfer, editore di della rivista Lacrux e fine osservatore della scena, l’italiano Stefano Ghisolfi sarà senz’altro il maggior rivale del bernese in questo torneo europeo. Ricordiamo che Sascha dovrà risultare primo tra i pretendenti al posto olimpico. D’altro canto, non ha più nulla da temere da francesi e tedeschi, che hanno già raggiunto la quota di due atleti qualificati per nazione.

Agli Europei di fine marzo i titoli in palio saranno quattro: la combinata olimpica andrà infatti ad aggiungersi alle tre discipline attuali. Al termine della prima tornata, 20 atleti di ambo i sessi si qualificheranno per le prove della combinata, e solo otto di loro disputeranno le finali. Confidiamo nella presenza di Sascha Lehmann.

Autore

Alexandre Vermeille

Feedback