Ossi d’alce rinvenuti in una grotta

Nell’autunno 2018, alcuni speleologi bernesi hanno rinvenuto degli ossi d’alce in una grotta sopra Habkern. In collaborazione con l’Università di Neuchâtel ne hanno poi stabilito l’origine e l’età: i resti risalgono a un’epoca compresa tra il 237 e il 376 dopo Cristo. «Gli ossi di Habkern dimostrano come l’alce sia sopravvissuto nella regione fino in tarda epoca romana», commenta Michel Blant, dell’Istituto svizzero di speleologia e carsologia. I risultati delle analisi sono stati presentati al Congresso nazionale di speleologia di Interlaken lo scorso agosto.

Feedback